ULTIM'ORA

Siracusa, intimidazione a Castagnino. Il consigliere: “se pensavano di intimorirmi hanno sbagliato di grosso”


Castagnino Siracusa TimesNews Siracusa: un fatto accaduto circa un mese addietro. Un atto vile ai danni del consigliere comunale Salvatore Castagnino.

Ignoti, infatti, un mese addietro si introducevano all’interno dello studio professionale di Castagnino per frugare tra i documenti relativi alla sua attività politica.

La notizia della “pseudo” intimidazione ha scosso molte persone sia all’interno dell’amministrazione sia tra i cittadini che hanno mostrato solidarietà per l’accaduto verso un consigliere molto stimato sia per il lavoro svolto sia per la persona.

Appena appresa la notizia da fonti giornalistiche – afferma il sindaco Garozzoho immediatamente telefonato al consigliere Castagnino per manifestargli la vicinanza di tutta l’Amministrazione. Azioni come queste vanno condannate incondizionatamente perché rischiano di provocare un imbarbarimento del dibattito politico, rispetto alle quali tutti dobbiamo porre un argine. Il confronto, anche serrato, è il sale della politica ma nessuno può permettersi di farlo scadere ricorrendo a minacce o intimidazioni”.

Il consigliere, intanto, come ci aveva confermato al momento dell’accaduto resta sereno e afferma, sentito dalla nostra redazione: “Se pensavano di intimorirmi non ci sono riusciti e non ci riusciranno. Continuerò nella mia battaglia senza permettere che nessuno si metta in mezzo“.

Strano è che ignoti si siano introdotti all’interno dello studio di Castagnino non toccando nulla ma frugando solo tra i documenti che lo vedono impegnato in politica.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: