ULTIM'ORA
Pubblicità elettorale - Committente Giancarlo Lo manto

Siracusa. Inda, si rafforza il legame fra la Città e il Teatro: presentati “Accademia in Tour” e “Proagon”


News: si rafforza il legame tra la Città e il Teatro. Nei 2750 anni della fondazione di Siracusa, l’Istituto Nazionale del Dramma Antico si prepara a realizzare un ricco programma di attività, insieme alla nuova stagione di rappresentazioni classiche al Teatro greco. A distanza di pochi giorni dalla pubblicazione del manifesto della stagione 2017, nella splendida cornice del salone Amorelli di Palazzo Greco, si alza il sipario sui progetti “Accademia in Tour” e “Proagon”.

 “L’Accademia d’arte del dramma antico – ha dichiarato il commissario straordinario della Fondazione Inda Pier Francesco Pinelli – è una parte fondamentale del nostro istituto. Non è un caso che anche l’anno scorso tutti e tre i registi abbiano espresso parole di grande apprezzamento per i nostri allievi. Stiamo puntando molto sulla scuola di teatro e sotto questo punto di vista mi piace sottolineare un incremento del 77,7 per cento tra il 2015 e il 2016 nel numero delle audizioni effettuate per l’iscrizione al primo anno”. 

Per saggiare il talento dei giovani durante la conferenza è stata presentata una piccola anteprima de “Le Baccanti” di Euripide, con gli allievi del terzo anno della scuola di teatro “Giusto Monaco”. “Le Baccanti – ha detto il regista Carlo Boso – vuole essere uno spettacolo universale di facile comprensione e accessibile a tutti gli spettatori del mondo. Uno spettacolo dove i differenti linguaggi espressivi non rappresentino un ostacolo alla comprensione ma, al contrario, un arricchimento dei valori morali e sociali, veicolati dall’opera di Euripide”.

“Accademia in tour”, come ha illustrato il direttore dell’Accademia d’arte del dramma antico “Giusto Monaco” Sebastiano Aglianò,  debutterà giovedì 2 marzo all’Antico mercato di Ortigia dove sarà messa in scena alle 9, alle 11 e alle 21. Il giorno dopo, venerdì tre marzo, altre tre repliche sempre alle 9, alle 11 e alle 21. Il progetto si snoderà poi attraverso 12 tappe in sei diverse regioni d’Italia con 18 repliche: la prima, il 4 marzo al liceo D’Alessandro di Bagheria, l’ultima a Palazzolo, il 4 giugno a chiusura del Festival internazionale del teatro classico dei giovani. I ragazzi saranno però anche a San Donato Milanese, Genova, Lovere, Figline Valdarno, Firenze, Albano Laziale, Roma, Caserta, Scicli e Marsala dove gli allievi del terzo anno si esibiranno il 27 marzo in occasione della Giornata mondiale del teatro.

Come ha sottolineato Sebastiano Aglianò: “questa tournée si rifà dopo due anni di sospensione. Frutto di una serenità raggiunta, che ci ha permesso di realizzare questo nuovo progetto itinerante, un po’ speciale. Per la prima volta i ragazzi, saranno ambasciatori dell’Inda, nelle varie scuole che andremo a toccare. Saranno ospitati dalle famiglie degli studenti delle scuole che hanno collaborato con noi all’organizzazione del progetto. Riteniamo questo uno dei punti fondanti dell’iniziativa perché metterà in contatto studenti di tutta Italia con gli allievi della nostra scuola di teatro”.

Per il secondo progetto “Proagon”, illustrato dall’assessore alle politiche scolastiche Valeria Troia, si tratta di una serie di laboratori teatrali nelle scuole. Quest’anno, grazie alla collaborazione con il Comune e “Siracusa città educativa” si attiveranno laboratori teatrali in 13 istituti cittadini e oltre 350 studenti di tutte le età coinvolti. “Con l’amministrazione stiamo lavorando sulla crescita culturale della città – ha detto Valeria Troia – e lo stiamo facendo con un progetto ad ampio spettro che renda la nostra una città educante. In questo percorso riteniamo di vitale importanza il legame con una realtà così importante come la Fondazione Inda”.

La conferenza, dedicata sull’accademia e sul tour, si è svolta in un clima di serenità, come sottolineato da Pinelli, Aglianò e anche dal presidente dell’Associazione Amici dell’Inda, Giuseppe Piccione: “l’Accademia sia una eccellenza autentica di una città, Siracusa, che può e deve diventare capitale del Teatro. La centralità di Siracusa per la Fondazione Inda non è in discussione”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: