ULTIM'ORA

Siracusa. Il Vermexio si illumina con il tricolore francese


Vermexio solidarietà francia siracusa times s

Foto di: Toni Mazzarellla

News Siracusa: notte di sangue, orrore e terrore. Una notte che la Francia non dimenticherà mai più. Una notte che ha segnato, senza ombra di dubbio, la collettività.

Morti su morti si sono susseguiti, in pochissime ore, per via dell’ennesimo attentato terroristico ai danni dei civili in una Francia che, suo malgrado, ha dovuto accettare silenziosamente il segno di una violenza pura scaturita in poche ore ed in una sola notte.

Quelle stesse poche ore che hanno destabilizzato i cittadini francesi e incollato alle televisioni telespettatori da tutto il mondo che  fino a notte fonda, hanno sperato e pregato per la sorte di quelle anime che avevano scelto di trascorrere una tranquilla serata tra amici in un bar, in una sala da concerto o all’interno di uno stadio in occasione di un’amichevole di calcio, colpevoli solo di essersi trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Oggi, oltre alla palese indignazione, inizia la gara di solidarietà o meglio una sorta di stato di vicinanza che possa, in qualche modo, dare la “forza” di alzare la testa e continuare a vivere a quella Francia che ieri ha subito l’ennesimo attacco terroristico.

Anche Siracusa si stringe, con le parole del sindaco Giancarlo Garozzo, a quanto accaduto la scorsa notte. E’ proprio il primo cittadino tramite la sua pagina social a proclamare, per lunedì 16 novembre 2015, lutto cittadino e bandiere a mezz’asta.

Da quest’oggi, intanto, le bandiere di palazzo Vermexio si abbassano e lo stesso si illumina con i colori della bandiera francese.

Invito tutte le scuole a dedicare una riflessione su quanto sta accadendo“, inizia così la comunicazione del sindaco di Siracusa che prosegue: “Ho proclamato per lunedì prossimo una giornata di lutto cittadino per le stragi commesse ieri a Parigi. Da oggi le bandiere del palazzo municipale saranno a mezz’asta e lo stesso dovrà avvenire lunedì in tutti gli uffici pubblici. Inoltre il secondo piano di palazzo Vermexio sarà illuminato con i colori della bandiera francese.

Siracusa – prosegue il sindaco – stringe in un abbraccio tutti i francesi, un popolo fratello al quale siamo fortemente legati e che oggi sentiamo ancora più vicino. E un abbraccio ancora più forte va a francesi, e non sono pochi, che hanno scelto di vivere a Siracusa o che qui trascorrono lunghi periodi dell’anno.

Siamo davanti ad una attacco sanguinario che con la religione non ha nulla a che vedere, portato in realtà contro tutta l’Europa e a tutto l’Occidente. Per questo la condanna è unanime e la risposta deve essere condivisa e all’altezza della minaccia. Invito tutte le scuole a dedicare lunedì un’ora di lezione a una riflessione su quanto sta avvenendo, per una presa di coscienza collettiva e perché in ciascuno non prevalga la paura”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: