ULTIM'ORA

Siracusa: il segretario Castelluccio prende le distanze dalle dichiarazioni contro il sindaco di Zappulla e della Princiotta


Castelluccio Siracusa Times Notizie a Siracusa: “come Segretaria Provinciale del PD di Siracusa esprimo forte preoccupazione per i toni e le modalità con le quali l’On. Zappulla ha inteso muovere delle critiche all’azione del Sindaco Garozzo,  non possono essere condivise accuse pubbliche insinuanti ed offensive all’indirizzo di un Sindaco del proprio partito accompagnandosi con consiglieri comunali che si stanno distinguendo per atteggiamenti e posizione politiche di chi si ritiene all’opposizione.

Nel prendere le distanze da simili atteggiamenti e argomentazioni ho il dovere di ribadire che il PD fa parte della giunta e quindi della maggioranza,  questo non vuole dire che ogni cosa che il Sindaco e l’Amministrazione Comunale fanno o propongono deve essere accolta acriticamente anzi occorre rilanciare  il confronto tra Sindaco, gruppo consiliare e PD cittadino. E’ doveroso sollevare rilievi e muovere critiche, quando si è in presenza di atti e provvedimenti che non si condividono, ma ciò deve avvenire nelle sedi opportune, con i toni appropriati e con il rispetto che si deve nei confronti dei dirigenti e degli amministratori espressione dello stesso partito.

Il PD di Siracusa sta  affrontando una delicatissima fase di ricomposizone unitaria fortemente voluta oltre che dalla sottoscritta prima di tutto dai suoi dai suoi militanti e dai suoi elettori,  si accinge ad affrontare importanti appuntamenti elettorali in comuni importanti come Augusta, sta governando con grande impegno tanti comuni attraverso il lavoro faticoso di Sindaci e  assessori con il sostegno dei circoli locali del PD,  sta tentando di concretizzare un forte progetto di cambiamento nel governo della città , di fronte a questi straordinari impegni serve senso di responsabilità, rispetto per i ruoli di ognuno, autentico spirito unitario pur nella diversità di opinione e di proposte.

Senso di responsabilità che per quanto concerne  la vita del partito non  può che avere un unico percorso possibile , cioè il definitivo ingresso di tutte le espressioni del partito negli organismi provinciali, lo sviluppo, in quella sede, di un intenso confronto nel quale individuare linee programmatiche e iniziative politiche condivise e se necessario anche chiamare a ruoli di direzione nuove energie e risorse disponibili a lavorare in maniera unitaria nell’interesse del partito ma soprattutto delle nostre comunità”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: