ULTIM'ORA

Siracusa: il regista Castiglione interviene in merito alla poca attenzione alle politiche culturali


Castiglione Siracusa Times

Enrico Castiglione, regista

News Siracusa:  Enrico Castiglione, noto regista teatrale, fondatore e direttore artistico di prestigiosi festival nonché regista di “Norma” che andrà in scena al Teatro Greco il prossimo 4 luglio, offre una considerazione personale sulla crisi finanziaria della cultura, approfondendo la situazione siciliana.

“Leggo continue dichiarazioni di politici regionali – dichiara Castiglione – che sono molto bravi a parlare e a teorizzare senza, però, avere la capacità di dialogare, di sedersi ad ascoltare seriamente i protagonisti dei progetti di chi produce, rischia, si espone e che meriterebbe di essere premiato avendo dimostrato negli anni di saper fare e avere i numeri a posto.

Ma forse proprio i risultati conseguiti senza raccomandazioni politiche sono la cartina di tornasole che manderebbe un certo sistema in crisi. Non vedo squadra, non ci sono riunioni, ci sono solo proclami e teoremi: ma per lo spettacolo, soprattutto per la lirica, la danza, la musica e i Festival non servono chiacchiere. Il Fem, già a novembre presentava i programmi a Londra, Berlino, Mosca già faceva accordi con gli operatori turistici e la televisione per le dirette in mondovisione.

A Palermo, invece, si lavorava per sospendere, distruggere, togliere, dimenticando per di più di recuperare finanziamenti annullati nel 2011, magari per dare spazio agli stessi soggetti che ancora una volta stanno dimostrando che nonostante mezzi e pubblicità riescono a portare in teatro appena 70 spettatori paganti.

Una vergogna! Altro che turismo culturale e rete dei teatri! Spero che questo modus operandicambi subito e venga premiata solo la qualità di chi dimostra di avere numeri e risultati.

Altrimenti – conclude il regista – anche questo settore, che già sopravvive per miracolo e per l’iniziativa di fondazioni private, sarà distrutto e i siciliani ne pagheranno le conseguenze negli anni”.


 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: