ULTIM'ORA

Siracusa. Il piatto di lenticchie è “sospetto”. Il Comune sospende il servizio mensa dalle scuole dell’infanzia


lentincchie - siracusatimesNews Siracusa: sospeso il servizio mensa per le scuole dell’infanzia. Lo decide l’Assessorato alle Politiche scolastiche, retto da Valeria Troia, in merito alla vicenda di un primo piatto distribuito ieri mattina, durante la refezione. Il menù prevedeva passato di lenticchie, accompagnato però dalla presenza di elementi “estranei”, oltre i legumi, non ancora identificati. Inevitabile la preoccupazione del personale scolastico prima e dei genitori avvisati, poi che ha prontamente comunica l’accaduto all’Assessorato allertando il servizio dell’Asp.

La decisione è stata presa dall’assessore alle Politiche scolastiche, di concerto con le commissioni mensa ed è stata comunicata stamattina a tutti gli istituti con una nota firmata dalla dirigente del settore, Loredana Caligiore, e dalla responsabile del servizio, Caterina Galasso. La lettera è stata inviata anche all’azienda fornitrice dei pasti, la Cns-Cot.

Per il momento tutto è fermo, nell’attesa di un riscontro ufficiale da parte del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (Sian) che, attraverso le analisi sul cibo, permetterà di stabilire con esattezza cosa siano quegli elementi, non ancora identificati all’interno della pietanza servita ai bambini.

Nonostante sia tutto da provare la preoccupazione dei genitori, dopo le foto diramate nella giornata di ieri sul web, cresce.

Afferma l’assessore Troia: “fino a quando non arriverà l’ufficialità da parte del Sian il servizio di refezione scolastica è sospeso. E’ probabile che si tratti di un germoglio ma faremo chiarezza sull’accaduto. Ho discusso sul caso fino a notte fonda insieme ai componenti delle commissioni mesa di cui fanno parte anche genitori degli alunni delle scuole della città e proprio per rasserenare le famiglie sull’accaduto è stato necessario sospendere il servizio”.

Sul web, intanto, è completamente scoppiata la psicosi dopo la pubblicazione di qualche scatto che ritraeva il piatto di passato di lenticchie e pare non sia da escludere che il Comune possa intraprendere la decisione di presentare una denuncia alla Polizia Postale per procurato allarme, non escludendo nemmeno eventuali misure nei confronti della ditta, nel caso in cui dovessero emergere delle anomalie dopo il riscontro ufficiale da parte del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: