ULTIM'ORA

Siracusa, il parco intitolato alle “Donne vittime di Violenza”. Una panchina rossa per Eligia e Giulia Ardita


parco-donne-vittima-della-violenza-siracusatimesNews Siracusa: “Donne vittime di violenza”. È quanto inciso sulla targa che il Comune di Siracusa ha voluto apporre, questa mattina, nel parco tra via Ramacca e via Caltagirone. Una semplice cerimonia per svelare una targa in memoria di tutte le donne vittime di femminicidio, e il ricordo non può che rivolgersi a Eligia Ardita e la piccola Giulia che portava in grembo da otto mesi. Una storia che ha toccato profondamente Siracusa. Per loro, è stata realizzata nel parco, una panchina colorata di rosso.

Durante la cerimonia di oggi hanno presenziato il vice sindaco Francesco Italia, l’assessore alle Pari opportunità, Grazia Miceli, i rappresentanti dell’associazione Centro Antiviolenza “La Nereide”, con la presidente Adriana Prazio, altre associazioni di volontariato e rappresentanti delle forze dell’ordine della città.

“Approfitto dell’occasione – ha detto il vicesindaco Francesco Italia- per ringraziare le forze dell’ordine, che ogni giorno con i fatti danno corpo e contenuto ai buoni propositi con azioni di tutela e vigilanza del territorio. Abbiamo da poco ricordato Eligia Ardita con la sua famiglia ed altri esempi tragici di violenza, che vogliamo combattere facendo rete con tutte le associazioni , le forze dell’ordine e con il mondo della scuola, da dove deve partire forte il messaggio di educazione e rispetto dell’essere umano”.

“L’amministrazione – ha detto l’assessore Grazia Miceli – è molto sensibile al tema sulla violenza contro le donne. Registriamo purtroppo  un aumento di episodi di violenza contro le donne, per le quali noi ci impegniamo a dare la nostra assistenza dando il nostro contributo a qualsiasi iniziativa  utile a contrastare il fenomeno”. Nel parco anche un sedile colorato di rosso a testimoniare e rendere vivo il ricordo di Eligia Ardita e della piccola Giulia.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: