ULTIM'ORA

Siracusa, riqualifica Parco archeologico della Neapolis: esiste già una copertura finanziaria, fuori dal Patto per il Sud


rsz_sr_anfiteatro_romano_5News Siracusa: riqualificare l’area archeologica del Parco della Neapolis. Esiste già la copertura finanziaria, anzi i lavori sono stati già aggiudicati, e la legge impedisce di finanziare per ben due volte lo stesso progetto, quindi  il progetto di valorizzazione funzionale dell’ area- primo stralcio -per 2.520.694,46 euro non verrà finanziato nel Patto per il Sud. Lo dichiara l’Onorevole Vincenzo Vinciullo.

“Questo solo dato sta a testimoniare come gli elenchi che circolano in questi giorni sono elenchi spesso frutto dell’immaginazione di qualche funzionario burlone, di qualche direttore, spesso anche di qualche Assessore che ha sbirciato imprudentemente in questi elenchi, depositati un po’ ovunque, frutto del lavoro altrui”.

“Pertanto – ha continuato l’On. Vinciullo – il Ginnasio Romano non è nell’elenco, altrettanto Megara Hyblaea e potremmo ancora continuare, perché sarebbe opportuno e giusto, come è sempre avvenuto, che ogni Assessore illustrasse il proprio lavoro e non quello dei colleghi, per evitare di scadere a livello di portavoce dei progetti pensati da altro Assessore e da altro gruppo politico”. 

“Il Segretario Provinciale del PD – ha proseguito l’On. Vinciullo – doveva fare la conferenza stampa qualche mese fa, quando l’Assessore Regionale dei Beni Culturali del suo partito e il Ministro ai Beni Culturali, sempre del suo partito, bocciarono quasi tutti i progetti presentati alla Soprintendenza di Siracusa e su oltre 44 milioni di euro destinarono solo 2,5 milioni alla provincia di Siracusa. Allora non fece la conferenza stampa, perché, sicuramente, avrà provato vergogna per l’umiliazione che il suo partito, cioè il PD, aveva inflitto alla provincia di Siracusa. Ora che l’Area Popolare-NCD, con il suo Assessore di riferimento, avv. Carlo Vermiglio, sta cercando di riparare al torto subito l’anno scorso, il Segretario Provinciale del PD insieme all’Assessore Regionale del PD, cercano di accaparrarsi meriti che non gli appartengono, per progetti che non hanno mai seguito e che sconoscono e rischiano di rendere sempre più ridicola la politica”.

“Il consiglio – conclude Vinciullo –  se ci riuscite parlate del vostro lavoro, evitate di diventare megafoni dei lavori altrui, perché i megafoni, come avete visto, sono amaramente naufragati e mi pare di ricordare che, fino a qualche mese fa, anche l’assessore Marziano la pensava in questo modo”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: