ULTIM'ORA

Siracusa il municipio più indagato d’Italia. I consiglieri comunali Milazzo, Rodante, Sorbello: mozione di sfiducia contro Garozzo


Palazzo del SenatoNews Siracusa: i consiglieri comunali Massimo Milazzo, Fabio Rodante, Salvo Sorbello muovono una mozione di sfiducia contro il sindaco Giancarlo Garozzo. Inaccettabile secondo i tre la situazione rilevata dopo la conclusione delle indagini preliminari nei confronti dell’ex capo di gabinetto del sindaco e di un assessore in carica (Leggi qui).

Il continuo accesso delle forze dell’ordine presso “il municipio più indagato di Italia” pongono un grave problema di salvaguardia dei principi di eticità, di trasparenza e di buon andamento, che devono connotare sempre l’azione e l’immagine dell’ente pubblico territoriale verso i cittadini, gli altri enti pubblici e tutti gli altri soggetti che con esso si relazionano.

“L’operato del sindaco Giancarlo Garozzo e della sua giunta – dichiarano i tre consiglieri comunali –  dal momento dell’insediamento nel mese di luglio 2013 ad oggi, è risultato incapace di avvertire il difficile momento di malessere sociale ed economico di Siracusa e di fronteggiarlo con un’azione amministrativa snella, trasparente, veloce, condivisa con la comunità aretusea e da essa compartecipata, idonea a costruire un nuovo sviluppo economico, lavorativo, culturale, sociale di Siracusa”.

“Piuttosto l’operato del sindaco è risultato confuso, opaco, preoccupato di assicurare un poco interessante turn over nelle cariche di assessore onde fare cosa gradita alle forze della sua coalizione – ancora Milazzo, Rodante, Sorbello –  anziché incentrato sulla soluzione dei problemi della città. In definitiva, l’azione politico – amministrativa del sindaco Garozzo è connotata da una evidente situazione di stasi, che Siracusa e i siracusani non possono sopportare ulteriormente”.

“Inoltre, all’immobilismo politico – amministrativo del sindaco Garozzo già di per sé non compreso dai cittadini, a seguito delle tante inchieste giudiziarie che riguardano il municipio di Siracusa si accompagna pure nella comunità siracusana un largo e diffuso senso di sfiducia verso l’amministrazione comunale”.

“Tale senso di sfiducia verso l’amministrazione attiva del comune di Siracusa mina in radice il giudizio di valore dei siracusani nella serietà, nell’eticità e nel disinteresse dei loro amministratori. E’ quindi fondamentale – concludono Milazzo, Rodante, Sorbello – al fine di ridare legittimazione alla politica cittadina e a chi ha il compito di rappresentare ed amministrare Siracusa, porre termine alla sindacatura Garozzo e conferire nuovamente la decisione agli elettori”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: