ULTIM'ORA

Siracusa: il direttivo provinciale Fillea-CGIL si riunisce per fare un bilancio del 2016 in edilizia


Salvo Carnevale Siracusa Times

News Siracusa: si è riunito ieri, presso la Cgil di Siracusa,il direttivo provinciale della Fillea Cgil. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio preventivo del 2017 e la analisi della situazione provinciale nel settore. Dalla riunione sono emersi i seguenti dati: la massa salari , indice di ricchezza delle famiglie dei lavoratori  edili è scesa del 19%  ( da 38.938.000 euro del 2015 a poco più di 31 milioni ) .

“Per intenderci – commenta Salvo Carnevale segretario provinciale Fillea -CGIL Siracusa, queste famiglie hanno potuto spendere nell’anno 2016 circa 7 milioni di euro in meno”.

I dati occupazionali segnano un -15,93% ( si passa da 5160 occupati a 4338) .  Le imprese , di certo, non stanno meglio ed il loro numero è sceso sotto la soglia psicologica 1000( erano 1102 , adesso 979, – 11,2% rispetto al 2015).

“Si riparta dal patto per il Sud- prosegue Carnevale. Nell’ultimo convegno organizzato dalla Fillea il 6 Dicembre , gli enti locali e le imprese sono stati chiari : non sono attrezzati per attrarre larga parte degli oltre 200 milioni di euro, teoricamente, a disposizione del territorio per le opere , in vari settori. Costituiamo, comune per comune , una serie di tavoli tecnici permanenti  per studiare il modo di affrontare il 2017 con progetti e risorse da portare a casa”.

Il direttivo ha affrontato anche la questione lavori usuranti inserita nella legge di stabilità approvata dal neo Governo Gentiloni. L’appello lanciato alla deputazione siracusana,  dalla federazione unitaria delle costruzioni, per modificare in maniera più inclusiva i requisiti di accesso All anticipo del pensionamento è caduto nel dimenticatoio.

 Tra i tanti temi affrontati , infine , fa sapere ancora Carnevale:“Aprile 2017 sta arrivando e il raddoppio della ragusana appare un miraggio , un fantasma ! Oggi si inaugura la Salerno-Reggio Calabria , sicuramente ammodernata, ma ancora fortemente incompleta, simbolo dello strano concetto di tempo e di lavori terminati  , vigente in Italia. Noi cosa inaugureremo tra 4 mesi? Anche qui , il nostro appello al Sindaco di Lentini , affinché si faccia regista di una iniziativa comune tra i territori , è caduto completamene nel vuoto . Ci vuole una iniziativa forte che coinvolga le province di Ragusa, Catania e Siracusa. Un messaggio simbolico lungo il percorso stradale. Nessuno regalerà alla comunità questa opera , se non alzeremo la voce”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: