ULTIM'ORA

Siracusa, il consigliere acradina Luigi Cavarra: “a distanza di più di un anno, non è stato ancora aperto lo sportello di consulenza legale gratuita”


Luigi Cavarra  Siracusa Times

News Siracusa: il consigliere acradina Luigi Cavarra ha fatto sapere che, malgrado sia trascorso più di un anno dalla sua approvazione, ancora non è stato aperto lo sportello di consulenza legale gratuita. “Con la delibera n° 194 dell’ adunanza 15/07/14 del consiglio circoscrizione Acradina, il consiglio ha deliberato con voto unanime la mia proposta di istituire uno sportello di consulenza legale, gratuito sia per i residenti del quartiere e sia per il comune, che dovrà cedere solamente una stanza della circoscrizione sita in via Italia, 105” : a dichiararlo è il consigliere acradina Luigi Cavarra.

“Naturalmente gli orari saranno da stabilire con gli uffici di competenza, per quanto riguarda gli aspetti tecnici, ho anche trovato due avvocati siracusani che sono favorevoli a questa mia iniziativa e disponibili a dare la loro consulenza ai cittadini a titolo assolutamente gratuito, naturalmente verranno concordati orari e giorni in base alla disponibilità dei due liberi professionisti – prosegue Cavarra. Si tratta di una iniziativa nata per dare un sostegno e una consulenza, nei confronti di quei cittadini che hanno difficoltà economiche per non farli districare nell’ ambito legale e burocratico”.

“Considerato il particolare momento che la città sta attraversando, considerato il grave disagio che molte famiglie stanno vivendo a causa della mancanza di lavoro e considerato infine che il quartiere acradina è abitato principalmente da persone meno abbienti, ritengo che sia doveroso che l’assessore al ramo condivida questa proposta o almeno la tenga in considerazione- conclude. Credo fortemente in questo sportello, sarebbe un messaggio forte e concreto nei confronti dei cittadini oggi distanti dalla politica. Per questo confido nella collaborazione e attenzione da parte dell’ assessore e del dirigente che venga aperto al più presto”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: