ULTIM'ORA

Siracusa. Il Comandante della Compagnia Carabinieri, Maggiore Paolo Sambataro, lascia l’incarico


comando carabinieri - siracusatimesNews Siracusa: il Maggiore Paolo Sambataro, Comandante della Compagnia Carabinieri di Siracusa, lascia oggi l’incarico, poiché trasferito al Comando Provinciale Carabinieri di Genova dove andrà ad assumere il prestigioso incarico di Comandante del Nucleo Investigativo.

Il Magg. Sambataro ha assunto il Comando della Compagnia Carabinieri di Siracusa il 02 settembre 2013, proveniente dalla Compagnia di Matera, e, nei tre anni di permanenza presso questo capoluogo, ha operato intensamente sia sotto il profilo preventivo che nell’attività di contrasto delle fenomenologie criminali tipiche del territorio. Tra le più importanti operazioni di servizio condotte in questo lasso di tempo si ricordano l’indagine “Botti di Capodanno” grazie alla quale è stata disarticolata una associazione per lo spaccio di sostanze stupefacenti a Floridia (SR) con l’arresto di 17 persone, l’indagine “Epilogo” ad esito della quale sono stati arrestate nr. 7 persone per traffico di stupefacenti e tentato omicidio avvenuto a Floridia, l’indagine “Vicolo Cieco” a seguito della quale sono stati ristretti 5 soggetti responsabili di una serie di furti avvenuti in Ortigia e l’operazione “Amico Buono” in cui sono stati arrestati per estorsione un esponente del clan Bottaro-Attanasio ed il reggente del Clan di Santa Panagia. Inoltre sono state condotte le indagine che hanno consentito di individuare e trarre in arresto, gli autori di due omicidi che hanno avuto particolare risonanza: quello di Eligia Ardita e quello, più recente, del panettiere di Floridia, Sebastiano Sortino.

Il Colonnello Luigi Grasso, Comandante Provinciale, ha dichiarato: “Saluto con stima ed affetto il Maggiore Paolo Sambataro che oggi lascia il Comando della Compagnia di Siracusa, perché destinato al prestigioso incarico di Comandante di Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Genova. Il lavoro svolto dall’Ufficiale è stato di altissimo livello in ogni ambito del servizio per questo non posso che ringraziarlo e congratularmi per i risultati conseguiti.”

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: