ULTIM'ORA

Siracusa. Il caso Frisone approda a “La Vita in diretta” su Rai 1


Lucia Colletta Siracusa Times

Lucia Colletta, madre del fisico Fulvio Frisone

News Siracusa: la storia del fisico siciliano Fulvio Frisone approda nella nota trasmissione televisiva “La vita in diretta” in onda su Rai 1.

Frisone, affetto da tetraparesi spastica con distonie, ha subito una riduzione delle ore di assistenza, voluta dalla Regione Siciliana, da 24 a 9.

Numerosi sono stati gli appelli che l’importante fisico ha rivolto alle istituzioni di ogni ordine e grado, sostenuto dalla madre Lucia Colletta, affinché venisse revocato tale provvedimento. Senza l’assistenza continua, il fisico non potrà partecipare ai numerosi congressi internazionali ai quali è invitato.

In studio Marco Liorni ha letto una lettera di Fulvio Frisone mentre mamma Lucia ha lanciato un appello, denunciando la decisione voluta sia dalla Regione siciliana sia dal Comune di Aci Catena, cittadina in cui oggi Frisone risiede.

Qual’è il legame che unisce Fulvio Frisone a Siracusa? Frisone nasce a Carbonia il 19 gennaio del 1966. Nel 1968 la famiglia si trasferisce a Siracusa. Il giovane Fulvio frequenta la scuola elementare “N. Martoglio”. Gli viene assegnato il supporto di una insegnante di sostegno, che gli verrà tolto quando deciderà di voler frequentare il liceo scientifico, in quanto l’Aias di Siracusa, la struttura che lo seguiva, si attenne alle regole statali che imponevano il sussidio di un docente di sostegno fino alle medie e non alle superiori. La famiglia Frisone riuscì comunque ad ottenere il supporto per gli studi del giovane. Intanto Fulvio si rivolse ad un altro liceo siracusano, ma il dirigente scolastico rifiutò la sua iscrizione, dichiarando di non sentirsi pronto a gestire la complessa situazione, ma il giovane Fulvio fu, invece, accolto da un altro preside siracusano, Francesco Valastro e poté tranquillamente proseguire i suoi studi liceali.

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: