ULTIM'ORA

Siracusa: grande successo per i primi tre appuntamenti di “Strepitus Silentii…le notti delle catacombe”


locandina strepitus siracusa times

News Siracusa: tutto esaurito per i primi tre appuntamenti di “Strepitus Silentii … le notti delle catacombe”, il viaggio notturno all’interno della catacomba di San Giovanni.

L’evento culturale anno dopo anno è diventato un appuntamento fisso nella programmazione estiva della città. Il visitatore non è semplicemente accompagnato lungo il percorso, ma la forma teatralizzata consente momenti di riflessione e meditazione sul percorso della vita cristiana. Ogni angolo della Catacomba permette di immergersi  nella storia.

Gli scavi archeologici hanno messo in luce percorsi affascinanti, che si prestano perfettamente alla teatralizzazione delle vicende del primo Cristianesimo, ma anche alle testimonianze degli archeologi che hanno scavato con frutto il sito.

Le voci recitanti sono Lorenzo Maria Faletti, Marinella Scognamiglio, Doriana La Fauci, Caterina Pugliese accompagnati dal flauto da Romualdo Trionfante.

Le catacombe sono state definite “i grandi archivi ” della Chiesa, in quanto non solo rappresentano la più rilevante testimonianza monumentale della fede cristiana delle origini, ma sono il tempio dei primi martiri e “Strepitus Silentii … le notti delle catacombe” è un modo per riscoprire il valore di quell’archivio cristiano che vuole parlare a gran voce, anche se in un fragoroso silenzio.

Anche quest’anno il ricavato di “Strepitus Silentii … le notti delle catacombe”, promosso dall’Ufficio per la Pastorale del Turismo dell’Arcidiocesi di Siracusa e dalla Custodia della Catacomba di San Giovanni, dalla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra e dall’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Metodio” e con il patrocinio dell’Assessorato regionale all’agricoltura, sarà devoluto in beneficenza.

In Strepitus si armonizza con equilibrio cultura, spettacolo e religione. In dieci anni sono stati più di 8 mila spettatori che hanno partecipato al viaggio notturno: siracusani che hanno riscoperto la Catacomba di San Giovanni, turisti che da più parti d’Italia hanno partecipato alla visita durante le loro vacanze, così come turisti stranieri che preferivano l’atmosfera e la suggestione della visita teatralizzata serale alla fruizione ordinaria della Catacomba nelle ore diurne.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: