ULTIM'ORA

Siracusa, giornate FAI di primavera: un percorso nello storico quartiere della Graziella in Ortigia


la graziella 2 - siracusatimesNews Siracusa. Giornate FAI di Primavera, sabato 19 e domenica 20 marzo, ritorna l’appuntamento, tanto atteso, giunto quest’anno alla sua XXIV edizione. La Delegazione di Siracusa punta la sua attenzione sul  percorso “Tra Clero e Nobiltà. Frammenti di vita ritrovata” nello storico quartiere  della Graziella a Ortigia. Il programma si completa con le visite a chiese, palazzi e monasteri del centro storico.

Articolato su tutto il territorio siciliano e curato dalle 10 Delegazioni FAI insieme ai 10 Gruppi FAI, le giornate culturali prevedono visite con gli “Apprendisti Ciceroni”, delle scuole di ogni ordine e grado, a 16 palazzi nobiliari, 34 chiese, 10 oratori, 5 castelli, 7 musei, 3 ville storiche e diversi siti archeologici fortemente identitari della storia e della cultura siciliana. E ancora case private eccezionalmente aperte, torri, biblioteche, teatri, cortili, archivi storici, centri storici.

“Le Giornate di Primavera sono un momento davvero unico e speciale – ha detto Giulia Miloro, presidente Regionale FAI – per scoprire un’Italia nuova, appassionata della propria cultura e impegnata per la salvaguardia del proprio patrimonio d’arte e natura. Solo in Sicilia potranno essere visitati ben 130 luoghi, tra questi alcuni aperti eccezionalmente per la prima volta e altri invece dimenticati, che meritano sicuramente di tornare a splendere. Tutto questo è reso possibile grazie alla passione e alla dedizione dell’attività svolta dalle Delegazioni, dai Gruppi e dai volontari FAI protagonisti di questo incredibile evento di piazza che mostra il volto di un’Italia diversa, non solo più bella, ma viva e partecipata. Tutti insieme impegnati per far conoscere luoghi di inestimabile valore e bellezza che appartengono alla collettività”.

Per lo scatto si ringrazia Annalisa Romano.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: