ULTIM'ORA

Siracusa. Giornata Nazionale della Persona con Sindrome di Down, domenica l’Associazione DiversaMente sarà presente in Largo xxv Luglio


News Siracusa: ad una settimana dalla XVI Giornata Nazionale della Persona con Sindrome di Down, l’Associazione DiversaMente sarà presente presso il Largo XXV Luglio (Tempio di Apollo) con uno stand in cui sarà possibile sostenere i Progetti che coinvolgono 9 ragazzi con Sindrome di Down, ricevendo in omaggio la 4° Edizione del Calendario dell’Associazione.

Gli scatti ritraggono, mese dopo mese, i ragazzi durante momenti di attività educative o condivisione ricreativa. I due ambiti di lavoro principali sono stati il percorso diorticultura “La Buona Terra” e quello di autonomia “Il Club dei ragazzi”.

La Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down si celebra in tutta Italia, con l’obiettivo di promuovere una cultura della diversità, abbattere i pregiudizi, difendere i diritti delle persone con sindrome di Down e favorirne l’autonomia e la piena inclusione nel contesto sociale nel quale vivono.

“Il nostro obiettivo per il 2018, nato dalla condivisione di desideri e progettualità tra operatori, genitori e ragazzi” dice la Dott.ssa Valeria D’Ambra, Psicologa e Vicepresidente dell’Associazione “è quello di dare il via alle prime esperienze di gruppi appartamento. Auspichiamo una partecipazione attiva da parte della cittadinanza per Domenica 15 Ottobre”.

L’Associazione DiversaMente nasce nel gennaio 2009 proponendosi come principale ambito di intervento quello della disabilità, con il preciso scopo di attenzionare aspetti di solito poco trattati, e offrire nuovi modelli di intervento e formazione.

Tra le principali attività e progetti, in questi anni, l’Associazione si è occupata e si occupa di percorsi di sostegno a fratelli e sorelle di persone con disabilità, ha avviato doversi Progetti per ragazzi con Sindrome Down: il Progetto pilota “H21”-  avviamento allo sport della pallamano, “Club dei ragazzi –percorsi per l’autonomia”, ed in corso “La buona terra – percorso di ortoterapia”. E’ inoltre partner del Progetto europeo  “EDUCATHE PLUS” su teatro e disabilità.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: