ULTIM'ORA

Siracusa, giornata ecologica ad Ognina, partecipano le associazioni e i cittadini


Associazione io amo fontane bianche siracusa timesNews Siracusa: “Una giornata importante che ha visto insieme alcune associazioni e tanti cittadini, per ribadire un forte no alla possibile cementificazione selvaggia di una zona come Torre Ognina, stando almeno ad alcune indiscrezioni che girano in città da qualche tempo. Ribadiamo la necessità di conoscere il progetto definitivo sul quale, dopo averlo esaminato, prenderemo una posizione chiara in senso positivo o meno”. Così esordisce il nostro presidente Raffaele Cacici, dopo la giornata ecologica svoltasi ad Ognina, organizzata dal comitato “Pane e Biscotti”, che ha visto la partecipazione di SOS Siracusa, Natura Sicula, una delegazione della nostra associazione, Legambiente ed Animalisti Italiani.

Il presidente Cacici conclude sostenendo che: “Non siamo per un no incondizionato al progetto del resort, ma al contempo non crediamo sia giusto cedere in maniera incondizionata un’area enorme e pregiata come quella di Ognina e del suo litorale, ove insistono tra l’altro alcuni importanti manufatti del passato di rilevanza archeologica. Non vogliamo che si perpetrino altri abusi, come già accaduto in passato; saremo sempre in prima fila per la difesa del diritto al lavoro e lo sviluppo di questa zona, ma, allo stesso tempo, sapremo essere inflessibili sulla difesa dell’ambiente e della bellezza dei luoghi.”

D’accordo con il presidente dell’asociazione “Io amo Fontane Bianche” anche Maurizio la Tona, portavoce insieme a Mimmo Mastrojanni del comitato Pane e Biscotti: “E’ stata la giornata del fare! È stato un bel regalo quello che oggi gli amanti dei valori del nostro territorio  hanno voluto offrire alla cittadinanza. Il comitato Pane e Biscotti, composto non solo da residenti ma soprattutto da amatori della zona ha partecipato in massa. Ottimo lavoro organizzativo di SOS Siracusa e Natura Sicula, da segnalare la partecipazione di una rappresentanza qualificata dell’associazione Io amo Fontane Bianche e degli Animalisti Italiani”.

Unendo le forze – ribadisce La Tona – si raggiunge il comune risultato: salvare la costa dai continui attacchi dell’inciviltà o dalla cieca speculazione. Tutti insieme abbiamo raccolto alcune tonnellate di immondizia in un giorno di sudato lavoro, dimostrando di essere compatti e pronti a sbracciarci per il bene del nostro amato territorio. Chiederemo un incontro al sindaco Garozzo e che il consiglio comunale, che discuterà la richiesta di variante al vigente PRG sollecitata dalla società proponente, si riunisca in seduta pubblica, in modo da dare la possibilità al nostro comitato ed alle associazioni e ai cittadini che lo vorranno, di poter intervenire.

“Nel frattempo per non vanificare il lavoro svolto, – conclude La Tona – dovrebbe essere chiuso l’accesso ai veicoli a quattro ruote, mentre un’ordinanza sindacale dovrebbe impedire il campeggio selvaggio nella zona”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: