ULTIM'ORA

Siracusa, Fratelli d’Italia-An: si può fare un “Progetto Comune” con Evoluzione Civica ed Edy Bandiera


rsz_1resized-l29bb-620x264

da sinistra: Edy Bandiera – Gaetano Penna – Alessandro Spadaro – Sandro Pappalardo

News Siracusa: cambiamenti nell’area di centrodestra aretuseail “Progetto Comune” di Edy Bandiera e di Evoluzione Civica con Gaetano Penna per dare impulso ad una nuova coalizione di centrodestra, provoca una rezione psoitiva positivi del portavoce provinciale e dirigente regionale di Fratelli d’Italia An, Alessandro Spadaro, durante un confronto con Sandro Pappalardo, portavoce regionale, e Pietro Forestiere, componente assemblea nazionale del movimento, sull’organizzazione del partito in vista delle prossime elezioni amministrative in provincia e sull’assetto del capoluogo aretuseo.

<<In questi ultimi mesi abbiamo registrato un crescente interesse nei nostri confronti e stiamo rafforzando il partito in tutta la provincia. Il tema delle alleanze politiche è all’ordine del giorno ma, oggi, sicuramente è il momento di parlare non di alleanze fini a se stesse – dichiarano Spadaro, Pappalardo e Forestiere – ma di programmi condivisi e impegni sottoscritti. Non basta riunirsi sotto una etichetta di centrodestra, bisogna agire differentemente dal passato, senza alleanze preconfezionate.>>

<<È apprezzabile quanto scrivono gli amici di Evoluzione Civica e l’On. Edy Bandiera in merito a selezione di classe dirigente, coerenza e condivisione di programmi per la nostra città. Solamente con questo tipo di approccio – dichiara Spadaro – si potrà dar luogo ad una credibile alleanza elettorale e politica.>>

<<Nei prossimi giorni– prosegue Spadaro – ci incontreremo per verificare se c’è l’auspicata convergenza programmatica. La coerenza e la linearità di pensiero ci impongono, però, di essere chiari sin dall’inizio. Fratelli d’Italia ritiene che la condivisione su alcuni temi sia essenziale, quali i rapporti con il polo industriale senza sottomissione della politica alle lobbies, salvaguardando la salute dei cittadini e l’ambiente, senza favorire ragioni legate alla “produttività” o agli effimeri benefici economici per il territorio, sviluppo eco-sostenibile del turismo senza pregiudizi o favori.

<<Stop ai contributi a pioggia assolutamente inutili e concentrazione delle risorse per la solidarietà nei confronti dei tanti cittadini Siracusani che vivono momenti di grave indigenza e sono stati abbandonati dallo Stato, favorire l’iniziativa imprenditoriale snellendo le procedure autorizzative, creare attraverso lo sport e la musica luoghi di sana aggregazione giovanile.>>

<<Ci sono tanti altri temi fondamentali – conclude Spadaro – quali l’Ospedale, la sanità in genere, ambiente, sicurezza e scuole, per i quali, sono sicuro, si condivideranno proposte concrete e realizzabili grazie ad un lavoro approfondito e di squadra.>>

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: