ULTIM'ORA

Siracusa, Fondazione Inda: il regista Paolo Magelli al lavoro con i ragazzi dell’Accademia


fondazione inda siracusa times

News Siracusa: “un gruppo di giovani attori di grande talento e molto preparati”: dichiara il regista Paolo Magelli quando racconta degli allievi del terzo anno dell’Accademia d’arte del dramma antico, sezione “Giusto Monaco”, della Fondazione Inda.

Da poco più di un mese il regista sta conducendo un laboratorio su Elettra di Euripide insieme ai ragazzi della scuola di teatro dell’Istituto nazionale del dramma antico ed è rimasto profondamente colpito dai giovani attori: “sono il segno più evidente dell’ottimo lavoro che viene portato avanti quotidianamente nella scuola. L’aspetto che più mi ha colpito è stato trovare ragazzi tutti a un ottimo livello, senza oscillazioni particolari. Per un regista è importante che il gruppo abbia queste caratteristiche perché ti consente di preparare lo spettacolo con serenità”.

Gli allievi dell’Accademia d’arte del dramma antico stanno preparando la messa in scena di Elettra di Euripide lavorando su una traduzione del testo classico elaborata da Magelli e che il regista ha voluto donare all’Accademia per la rappresentazione teatrale.

“Mi piace sottolineare – dice Magelli – che Arturo Annecchino ha regalato le musiche per lo spettacolo e che Ezio Toffolutti ci darà una mano per le scene, anche lui senza percepire alcun consenso”. Annecchino e Toffolutti hanno curato rispettivamente le musiche e le scene di “Medea” di Seneca. Lo spettacolo sarà messo in scena il prossimo mese di marzo, prima che gli allievi inizino il loro impegno per il cinquantaduesimo ciclo di spettacoli classici che quest’anno vedrà la rappresentazione di Elettra di Sofocle, Alcesti di Euripide e Fedra di Seneca.

“Abbiamo fatto un lavoro enorme – ha aggiunto Magelli –. Ho voluto coinvolgere i ragazzi per far capire loro come si arriva a individuare una soluzione scenica, per questa ragione siamo partiti dalla mia traduzione ma li ho voluti rendere partecipi delle modifiche effettuate nel corso del laboratorio”.

Gli allievi del terzo anno dell’Accademia, domenica mattina hanno invece messo in scena, per la regia di Flavia Giovannelli, una delle docenti della scuola di teatro, “Bacco in Toscana” di Francesco Redi. I ragazzi si sono esibiti nel salone “Amorelli” di Palazzo Greco, la sede della Fondazione Inda, nel corso di un incontro organizzato dalla sezione di Siracusa della “Fildis”, la Federazione italiana laureate e diplomate istituti superiori.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: