ULTIM'ORA

Siracusa, firmato protocollo d’intesa tra Inps e sindacati per pensionati e non autosufficienti


pensionati - siracusatimesNews Siracusa: protocollo d’intesa per rafforzare il sistema di relazioni e di negoziazione per affrontare le tematiche che riguardano le fasce deboli, con l’istituzione, tra l’altro, di un tavolo tecnico provinciale per la valutazione e la risoluzione di eventuali problematiche previdenziali o assistenziali.

L’accordo è stato siglato questa mattina dal Direttore provinciale dell’Inps di Siracusa, Franco Caruo, dalla dirigente dell’Area manageriale, Teresa Papalia, e dai segretari generali di Spi Cgil, Fnp Cisl, Uil Pensionati territoriali, Valeria Tranchina, Sebastiano Spagna e Sergio Adamo.

“La comune volontà è di rafforzare il sistema delle relazioni e negoziazione entro il quadro nazionale e regionale come già avviato – hanno dichiarato Tranchina, Spagna e Adamo – Il protocollo porterà alla costituzione di un Tavolo tecnico provinciale di confronto che, con cadenza bimestrale, affronti le tematiche che interessano direttamente le fasce più deboli della popolazione: gli anziani, i pensionati e i non autosufficienti. Valuteremo, congiuntamente, gli orientamenti giurisprudenziali e tecnico-operativi che possano avere ricadute sulle problematiche previdenziali e assistenziali”.

Il protocollo siglato questa mattina, trova ispirazione nell’accordo nazionale condiviso a Roma il 26 gennaio scorso  e poi ripreso, in chiave regionale, l’8 aprile.

“Insieme all’Inps – hanno aggiunto i tre segretari generali – avvieremo una serie di incontri periodici su tutte le materie previdenziali ed assistenziali di diretto interesse dei pensionati.  Il Direttore provinciale Franco Caruso si è impegnato perché possa essere aperto un canale diretto per la formulazione di domande e chiarimenti”.

Tra gli obiettivi del protocollo, la costruzione di progetti comuni che guardino all’analisi dello stato di erogazione dei servizi sul territorio.

“L’accordo siglato questa mattina – hanno concluso Tranchina, Spagna e Adamo – accoglie le proposte del sindacato e rappresenta uno strumento di grande importanza per i pensionati e i non autosufficienti di questa provincia. La collaborazione continua, lo scambio di informazioni, consentirà di migliorare il servizio assicurando maggiori garanzie ad una fascia di cittadini ampia e bisognosa di sostegno”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: