ULTIM'ORA

Siracusa, firmato l’accordo di collaborazione per la valorizzazione del vivaio comunale in via Villa Ortisi


Siracusa. Firmato l’accordo di collaborazione per la valorizzazione del vivaio comunale di via Villa Ortisi. La Convenzione, di durata triennale, è finalizzata alla realizzazione di un “Vivaio didattico” che ha l’obiettivo di diffondere pratiche sostenibili nello stile di vita urbano, svolgendo azioni di formazione e informazione alla cittadinanza,  con il coinvolgimento degli istituti scolastici, le associazioni e altri enti.
L’associazione Rifiuti Zero Siracusa allestirà, all’interno del vivaio, un Centro di Educazione Ambientale (CEA) per sperimentare progetti di educazione ambientale e per sperimentare buone pratiche di riduzione della produzione di rifiuti, sensibilizzando al rispetto del verde urbano, al riuso dei beni, al recupero e alla valorizzazione delle frazioni organiche.   Il CEA promuoverà progetti ecosostenibili, quali il compostaggio domestico e di comunità, percorsi di legalità ambientale, di promozione dell’accessibilità, di comunicazione ambientale, di economia circolare, di cultura naturalistica e ambientale, di cittadinanza attiva.
L’Associazione Rifiuti Zero Siracusa collaborerà con le  due società che hanno attualmente in conduzione il vivaio e  si avvarrà anche della collaborazione dell’Associazione Natura Sicula Onlus che, guidata dal presidente Fabio Morreale, si occuperà di educazione alla sostenibilità e di sperimentare la coltivazione di specie autoctone.
Soddisfatto Salvo La Delfa: “Si vuole realizzare un Centro di Educazione Ambientale che preveda, tra l’altro, la possibilità di sperimentare ed attuare forme di compostaggio domestico e di comunità, importanti per l’assenza nel nostro territorio dell’impiantistica  per il trattamento della frazione umida”. L’assessore Pierpaolo Coppa dichiara: “L’accordo di collaborazione con l’Associazione Rifiuti Zero Siracusa permetterà di valorizzare ulteriormente uno spazio comunale rendendolo maggiormente fruibile a tutta la cittadinanza”.
© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: