ULTIM'ORA

Siracusa, finisce nel sangue una lite scoppiata per motivi passionali. Un arresto per tentato omicidio


fucileNews Siracusa: momenti di follia, ieri pomeriggio, nel pieno centro della città. Una lite tra due uomini, terminata nel sangue. Uno di loro, Armando Lauretta, classe 1987, di Siracusa, disoccupato, pregiudicato, è stato arrestato per tentato omicidio  arrestato per tentato omicidio.

Il Lauretta, ha atteso la sua vittima fuori dal posto di lavoro, all’angolo tra piazzale Marconi e via Elorina. L’obiettivo era uccidere con il suo fucile a canne mozze un suo conoscente. Il movente: motivi passionali. Il 30enne, infatti, aveva iniziato una relazione sentimentale con la moglie di Lauretta.

Il 28enne, ricolmo di rabbia e gelosia, armato del fucile acquistato illegalmente, ha fatto fuoco. L’arma però si è inceppata. La vittima, sfuggita all’agguato, tenta di darsi alla fuga. Nasce così un concitato inseguimento tra cacciatore e preda, tuttavia anche lui armato di un coltello a serramanico riuscendo a ferire Lauretta al volto, mentre quest’ultimo riesce a ferire il 30enne con un morso al labbro superiore.

Non sono mancate le persone che hanno assisitito alla violenta colluttazione, cercando di bloccare i due uomini. Sul posto è intervenuto anche un agente di Polizia Municipale, riuscendo finalmente a separare i due e contattando il 112. Lauretta riesce in un primo momento a fuggire, mentre il trentenne aggredito è stato accompagnato in ospedale.

Grazie a una rapida operazione di indagine i Carabinieri, giunti sul luogo, hanno sequestrato le due armi e si sono messi alla ricerca del fuggitivo, trovato poco dopo al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I. L’arrestato, dopo aver ricevuto le prime cure, è stato portato in caserma per le incombenze di rito per poi essere associato alla casa circondariale “Cavadonna” in attesa della convalida dell’arresto da parte del Gip del tribunale di Siracusa.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: