ULTIM'ORA

Siracusa. Finanziamenti PAC e le preoccupazioni di Zappulla, interviene Scorpo: “evitare le solite strumentalizzazioni”


News Siracusa: “Il Ministero vuole acquisire le risultanze dell’indagine giudiziaria della Procura di Siracusa e garantire la massima attenzione sulla gestione dei fondi Pac” dichiarava ieri il deputato Pd, Pippo Zappulla, dopo aver ricevuto risposta alla sua interrogazione
da parte del sottosegretario dell’Interno, Gianpiero Bocci (leggi qui). L’assessore alle Politiche sociali, Rosalba Scorpo, vuole dissuadere le preoccupazioni non quelle di Zappulla ma dei cittadini – dice – “evitando le solite strumentalizzazioni, che servono solo a dare un’immagine distorta della realtà. L’amministrazione comunale continua a lavorare strenuamente per tutelare i diritti di tutti e si mette a completa disposizione sia del Ministero che della magistratura”.

“Il comunicato di Zappulla – dichiara l’assessore Scorpo –  né mi coglie di sorpresa né mi mette in allarme perché ritengo doveroso che il Ministero, a seguito d’ un interrogazione parlamentare, si sia attivato per le opportune verifiche necessarie” .

“Corrisponde al vero che il 10 giugno scorso la documentazione relativa al finanziamento PAC è fornita al funzionario incaricato dalla Regione per l’ispezione degli atti. I funzionari e la dirigente dell’assessorato alle Politiche sociali si sono messi a completa disposizione per assicurare quanto richiesto. Tali incartamenti hanno consentito di elaborare una dettagliata relazione, che è già stata indirizzata al Ministero e per conoscenza anche ai nostri uffici.  Nel documento vengono elencate, con molta precisione, tutte le fasi del finanziamento: dalla progettazione del 2013 alle azioni messe in atto in questi 3 anni dai dirigenti del settore fino ad oggi. Non ho invece nessuna notizia di un’ulteriore verifica ispettiva sulla legittimità delle procedure di gara espletate dal Comune per l’affidamento dei servizi oggetto del finanziamento PAC. Sarà mia cura verificare ciò lunedì”.

“Voglio però rassicurare i cittadini che – prosegue –  tutte le scadenze presentate dalle circolari ministeriali sono state rispettate dai funzionari dell’assessorato che io rappresento, nonché l’ultima del 30 giugno che intimava l’allineamento dei dati sul portale SGP del Ministero. A seguito di ciò gli uffici completeranno, entro il 30 agosto 2016, la rendicontazione del primo riparto sulla piattaforma SANA”.

“Bisogna inoltre chiarire che – conclude – il secondo riparto non è ancora partito proprio perché, a causa delle difficoltà riscontrate nel primo riparto, gli uffici procederanno alla rimodulazione del progetto con una nuova programmazione che vedrà dei ritocchi sui numeri dei posti vista la minore richiesta da parte degli utenti, che nel primo riparto non era possibile ipotizzare”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: