ULTIM'ORA

Siracusa: finanziamenti in arrivo per il viadotto di Targia, l’annuncio di Calogero Foti


installazione telecamere viadotto targia sorbello siracusa timesNews Siracusa: viadotto di Targia, la rinascita è appena cominciata. Si parte dai finanziamenti che per i prossimi giorni, il Dipartimento regionale di Protezione civile metterà a disposizione per la ristrutturazione del ponte all’ingresso della città aretusea. Ad annunciarlo oggi il direttore generale, Calogero Foti, nel corso di un incontro con una delegazione comunale tenuto all’Ars, alla commissione Attività produttive presieduta da Bruno Marziano. La delegazione comunale è composta dall’assessore ai Lavori pubblici, Liddo Schiavo, dal vice presidente della commissione consiliare Urbanistica, Enrico Lo Curzio, dal componente della stessa commissione, Francesco Pappalardo e dall’ingegnere capo Natale Borgione. Per quanto concerne la deputazione regionale hanno partecipato, oltre a Marziano, Marika Cirone Di Marco, Vincenzo Vinciullo e Stefano Zito; presente, altresì, il responsabile provinciale della Protezione civile, Biagio Bellassai.

Nel corso della riunione, successiva a quella presieduta con i deputati regionali in sede di commissione comunale Urbanistica), il direttore Foti ha espresso la decisione, del Dipartimento, di rimodulare i fondi residui della legge 433 del ’91 (fondi destinati alla ricostruzione post- terremoto del ’90) per reperire i soldi necessari al ripristino del viadotto di Targia.

Con questa variazione sarà possibile recuperare la somma di 5 milioni e mezzo di euro, che coprirebbe per toto la realizzazione del progetto elaborato dalla Protezione civile, a cui spetterà poi il compito di bandire la gara d’appalto per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione. Lavori che limiteranno per intero per il futuro la viabilità del viadotto, sia in ingresso sia in uscita, ma che prevedono, grazie ai fondi del Comune di Siracusa, la realizzazione di una bretella (oltre a quella già esistente) che sarà utilizzata anche in futuro.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: