ULTIM'ORA

Siracusa. Feste Archimedee, presentata oggi l’edizione 2017. Tra gli ospiti l’attore Giulio Scarpati


News Siracusa: otto giorni di scienza, teatro, danza, musica, lirica, letteratura, filosofia, fotografia, arti figurative, innovazione, laboratori didattici. E da quest’anno la caccia al talento allarga i confini. La sesta edizione delle Feste Archimedee, nate nel 2012 da una idea di Carlo Gilistro, pediatra siracusano, che con Edda Cancelliere, insegnante siracusana, hanno dato vita ad un evento capace di coniugare arte e scienza, di studiare il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza attraverso un congresso internazionale di pediatria e neuropsichiatria infantile e di mettere in luce il talento e il genio giovanile con un festival a loro dedicato, non abbandona il proprio core business di esaltare il talento giovanile ma esporta e condivide le proprie esperienze.

Allora accanto ai laboratori, agli spettacoli dei e per i ragazzi, alle serate di gala con ospiti nazionali e internazionali, Ortigia ospiterà anche il meeting nazionale dei Festival culturali. Un riconoscimento importante, dopo cinque edizioni di successo, per la nostra città e per le Feste. Il programma è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sala Archimede di Palazzo Vermexio alla presenza del vice sindaco e assessore alla Cultura, Turismo e spettacoli Francesco Italia, del presidente del Comitato SIRACUSA 2750 Pucci Piccione, di Carlo Gilistro ed Edda Cancelliere rispettivamente ideatore e  direttore del progetto, di Claudio Iudicelli, direttore artistico della sezione musica e spettacolo, di Daniela Occhipinti e Jose Occhipinti responsabili dei Laboratori e delle scuole.

“Un appuntamento che si rinnova all’insegna del genio archimedeo e della voglia di intrattenere e coinvolgere l’intera città – ha detto Francesco Italia -. Come negli anni precedenti, l’amministrazione sosterrà l’impegno degli organizzatori con un contributo in termini di spazi e di risorse, tanto più in quanto quest’anno le feste sono state già opportunamente inserite nel calendario degli eventi legato ai festeggiamenti per i 2750 anni di fondazione di Siracusa”.

Nel corso del suo intervento l’ideatore delle feste Carlo Gilistro ha ricordato lo spirito dell’evento e il convegno di pediatria della scorsa settimana annunciando poi che “il prossimo anno il convegno nazionale di pediatria si svolgerà a Siracusa”.

“L’appuntamento con il meeting nazionale dei Festival culturali – ha detto Edda Cancelliere – , che si svolgerà sabato 8 luglio, lo cogliamo come riconoscimento per il lavoro fatto in questi anni. Senza perdere la nostra identità che è strettamente legata al territorio allarghiamo i confini perché il confronto e la condivisione sono essi stessi cultura. Per crescere è necessario incontrarsi. Ma per crescere è necessario diffondere cultura. E la cultura, ed è questo il progetto più ambizioso, deve scendere in piazza, come lo spettacolo e come la musica. La crescita di un progetto culturale credo sia sempre più legata al concetto di rete, non più eventi che si esauriscono all’interno di se stessi, ma una progettualità che si interseca e si integra per potenziarne gli effetti. Sud, centro e nord d’Italia hanno la necessità di entrare in collegamento, conoscersi reciprocamente, integrare le esperienze, in un continuo cammino di crescita e di evoluzione. E sono convinta che oggi più che mai il sud possa rappresentare un’opportunità per il futuro dell’Italia e dell’Europa. Ecco perché quest’anno abbiamo deciso di incontrare a Siracusa i direttori dei Festival collegati in rete per discutere insieme di cultura e di innovazione”.

“Le Feste Archimedee hanno scelto come interlocutore privilegiato il mondo della scuola – ha detto Maria Josè Occhipinti – che ha mostrato nel corso degli anni il suo apprezzamento con una sempre più ampia e crescente partecipazione.  La nostra Associazione si è particolarmente interessata alle iniziative artistiche e scientifiche proposte dalle scuole aderenti con lo scopo di fornire opportunità di approfondimento delle tematiche proposte al fine di promuoverne il merito. Lo spazio appositamente dedicato, che vede coinvolte diverse location, Palazzo Montalto, dove saranno allestite mostre, via Montalto, spazio dedicato ai laboratori ludico/didattici, via dei Mergulensi, dove saranno messe in scena performance teatrali e concerti, Cortile del Palazzo del Governo, dove si esibiranno giovani talenti diretti da Mirella Furnari per la lirica e la musica classica e Morena e Tatiana Bonnici per la danza, piazza Minerva ed il Cortile del Comune dove saranno allestiti i laboratori tecno/scientifici, vedrà, nei primi giorni delle Feste, bambini e giovanissimi impegnati in diverse attività”.

“Ai più piccini sono rivolti laboratori tesi a stimolare intuizione e creatività, attraverso il gioco, il disegno, la lavorazione dell’argilla, la creazione di origami che permettono di esplorare forme e strutture. Ogni laboratorio – ha detto Daniela Occhipinti – è progettato per offrire un’opportunità di approfondimento istruttiva e divertente e nel contempo per sviluppare il senso critico e la capacità di realizzazione autonoma di attività di laboratorio interattivo. I bambini e i ragazzi saranno guidati dalle associazioni aderenti al progetto, dai responsabili delle scuole e dai loro stessi coetanei che spiegheranno gli argomenti scientifici”.

“Rispetto alle precedenti edizioni il concorso è cresciuto notevolmente – ha detto la responsabile del Concorso “Racconta il tuo talento”, Carlotta Zanti -. Abbiamo ricevuto numerosissime adesioni, molte delle quali riguardanti performance artistiche di grande qualità. I ragazzi hanno partecipato con grande passione, desiderosi di mettersi alla prova e noi di Feste Archimedee siamo felici di incoraggiare talenti di ogni genere che si impegnano con dedizione e coraggio. Un sentito ringraziamento va a insegnanti e genitori, fondamentali nell’incoraggiare i sogni dei nostri giovani e importantissimi per la realizzazione del concorso”.

Quindi il direttore artistico della sezione musica e spettacolo che nel corso del suo intervento ha svelato i nomi “secretati” di alcuni big del mondo dello spettacolo. Saranno alle Feste l’attore Giulio Scarpati e la cantante Arisa.

“L’indirizzo che ho dato alla mia direzione artistica è stato quello di privilegiare il talento giovanile e il coinvolgimento di artisti che si occupano nella loro vita privata e professionale di far crescere e promuovere nuovi talenti. A questi si aggiungono artisti che sono molto apprezzati anche da un pubblico giovanile e possono essere considerati un esempio di come il talento se coltivato con passione e determinazione possa sfociare in una professione di successo”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: