ULTIM'ORA

Siracusa. Ex Provincia, lavoratori senza stipendio da 5 mesi. Zappulla scrive a Padoan: “Stato rinunci ai 19 milioni”


News Siracusa: “sospendere immediatamente, e per alcuni anni, il Prelievo forzoso a carico dell’ex Provincia regionale di Siracusa, per affrontare l’emergenza stipendi e normalizzare la situazione gestionale. I 630 lavoratori senza salario da febbraio sono sull’orlo della disperazione, e da un momento all’altro la situazione può sfociare nel dramma”. L’onorevole Pippo Zappulla scrive al ministro per l’Economia, Pier Carlo Padoan, per impegnare anche il Governo a intervenire sulla grave crisi che investe il Libero Consorzio Comunale e la partecipata Siracusa Risorse.

Il parlamentare di Articolouno raccoglie l’appello del commissario straordinario Giuseppe Arnone, sulla “politica che non può restare indifferente di fronte a questo dramma che causa danni incalcolabili ed effetti distruttivi oltre che sull’economia anche sulla psiche di tutti i lavoratori” .

“Molti impegni devono essere assunti dal governo della Regione – scrive il deputato Mdp – ma è chiaro che occorre un piano strutturale di risanamento e di ripiano del bilancio, che potrà e dovrà però avvenire con un progetto di medio-lungo periodo”.  

Zappulla, componente della commissione Lavoro alla Camera, sollecita Padoan a rinunciare ai 19 milioni e 400 mila euro che lo Stato preleva dalle casse di un ente, dove le entrate ammontano ad appena 23 milioni. “Senza questo provvedimento – fa presente al ministro – non potrà essere affrontata né l’emergenza né definito un ragionevole e serio piano di governo finanziario dell’Ente”.

 “Le chiedo, infine – conclude Zappulla –, una risposta da Ministro competente e sensibile e non certo con i tempi spesso aleatori e indefiniti della politicaE’ alto il livello di allarme sociale e di intolleranza verso cui si avviano i lavoratori costretti da mesi a vivere di prestiti incolpevolmente contratti, a tollerare le conseguenze del mancato pagamento di mutui, a subire sfratti per l’impossibilità di procedere al pagamento dell’affitto”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: