ULTIM'ORA

Siracusa. Eurialo a punteggio pieno nell’under 14 femminile, battuto per 3-0 il Sant’Antonio


Eurialo Under 14 Siracusa Times

Eurialo Under 14

News Siracusa: un altro 3-0 e l’Eurialo Siracusa chiude la fase provinciale del campionato under 14 femminile a punteggio pieno.

Al pallone tensostatico di Belvedere vittoria agevole sulle “cugine” del Sant’Antonio, superate senza difficoltà al termine di una partita a senso unico. Le biancoverdi hanno dominato la scena, chiudendo il primo set sul punteggio di 25-10, il secondo sul 25-12 ed il terzo sul 25-18. Sempre in vantaggio, hanno surclassato le avversarie sfruttando la qualità delle singole ma anche di un collettivo che ha mostrato tutta la sua forza. E così, è arrivata la sedicesima vittoria consecutiva da 3 punti, anche se il primo posto era già stato messo in cassaforte da qualche giornata.

Contenuta, a fine gara, la gioia del tecnico Raffaele Moscuzza. “Abbiamo vinto a mani basse un torneo il cui livello era abbastanza basso. Ci siamo sempre imposti con il punteggio di 3-0, lasciando un solo parziale, all’Aurora, in trasferta. Per il resto, è filato tutto liscio e le ragazze hanno dato vita a ottime partite. Nessuna avversaria è riuscita a contrastarci efficacemente”.

Il match contro il Sant’Antonio è durato poco più di un’ora e alla fine il “patron” Carmelo Messina ha festeggiato le ragazze con torta e spumante. Poi la gradita sorpresa, quella della consegna di un nuovo completino che sarà utilizzato per la fase interprovinciale, un triangolare in programma a Comiso contro la formazione locale e il Caltanissetta mercoledì 20 aprile. “Cercheremo di arrivare il più lontano possibile – aggiunge Moscuzza – lottando per il titolo regionale. Sono fiducioso, anche se, più avanti si va, più difficile diventa. Queste ragazze però possono regalarci ancora tante soddisfazioni”.

Si sono conclusi anche i campionati under 18 e under 16 femminile. Nel primo quinto posto finale per l’Eurialo, nel secondo, invece, le siracusane hanno conquistato il piazzamento d’onore.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: