ULTIM'ORA

Siracusa. Esultanza “pericolosa” in corso Gelone per Euro 2016. La foto dell’incoscienza diventa virale


incivili_-_siracusatimesNews Siracusa: il tifo non conosce limite e i comportamenti incivili si estendono anche fuori da una curva di uno stadio, anzi da un divano di casa. In occasione della vittoria dell’Italia contro la Spagna, ottavi di finale degli Europei 2016, non sono mancati i festeggiamenti dei siracusani che hanno deciso di radunarsi in Largo Nicola Calipari, alla fine di Corso Gelone, per dare sfogo alla loro felicità. Qualcuno, però, infischiandosene di qualunque senso di civiltà o di senso civico decide di arrampicarsi per le grondaie di un palazzo. Sono tre ragazzini che, inseguendo una qualche sfida personale, per superare i propri limiti, o per farsi semplicemente notare dagli altri, hanno compiuto una “bravata”, un gesto che perde di ogni significato del tifare per la Nazionale Italiana di calcio. Un’azione che poteva costare cara ai giovani, con il rischio di cadere e farsi male. Uno di loro ha indosso un casco, per non farsi riconoscere o forse per protezione, un altro è in trazione sul tubo della grondaia e prosegue nella pericolosa prova di forza sotto il vuoto e i “tifosi normali”. Il terzo ragazzino è in fase di arrampicamento, sulle spade un fidato borsello con chissà dentro quale utile oggetto o utensile indispensabile per la scalata al primo piano del palazzo. Probabilmente nessuno li ha guardati, nessuno forse li avrebbe notati se non fosse stato per uno scatto, una foto ha immortalato il massimo momento di inciviltà siracusana, e nel giro di 24 ore ha già fatto il giro del web ed ha fatto esplodere la polemica nei social. Il tifo incivile e sconsiderato non entusiasma nessuno, le critiche stanno a zero, nessuna partita di calcio nessuna vittoria agli Europei giustifica un gesto simile o avrebbe giustificato le tragiche conseguenze di questa bravata. L’inciviltà ha fatto goal un’altra volta, lo sdegno e la rabbia fanno il tifo, solo loro esultano. 1 a 0, palla al centro, è il momento per i siracusani, per il buon senso civico di segnare e vincere una volta per tutte questa partita.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: