ULTIM'ORA

Siracusa. Emozione e preghiera unite a musica e danza per ricordare Eligia Ardita e la piccola Giulia


compleanno-eligia-arditaNews Siracusa: donne scalze o con ai piedi delle scarpe rosse. Donne che tenevano per mano o in braccio i propri figli. Donne di ogni età hanno sfilato adagiando sotto il palco, all’interno di un cesto, delle rose rosse. Rose che si univano, una ad una ad altre rose. Insieme alle donne, però, c’erano anche uomini.

Una danza, quella di ieri, a riva della Posta. Una danza che si è conclusa sotto al palco dove capeggiava il volto sorridente di Eligia Ardita. Perché ieri, “mamma” Eligia, avrebbe compiuto 38 anni. Un compleanno che l’infermiera aretusa, purtroppo, non festeggia più da due anni.

La storia di Eligia Ardita e della piccola Giulia, che portava in grembo da otto mesi, ha toccato profondamente Siracusa. Ed è proprio in occasione del trentottesimo compleanno di Eligia che la famiglia Ardita al completo, insieme alla fondazione in memoria di Eligia e Giulia, ha voluto “ricordare” gridando, silenziosamente, contro ogni forma di violenza e per il diritto alla vita.

La serata, intervallata dalla proiezione di filmati che volevano ricordare Eligia, la piccola Giulia e tutte le donne vittime di violenza, è stata caratterizzata dall’esibizione di svariati gruppi e musicisti locali che hanno voluto omaggiare il ricordo della mamma aretusa schierandosi contro ogni forma di violenza sulle donne.

“Siamo qui per ricordare Eligia e Giulia, i nostri angeli” – ha detto mamma Grazia mentre stringeva tra le mani una rosa rossa prima di essere accompagnata sotto braccio dalla figlia Luisa a porgere quel fiore nel grande cesto posto sotto il palco.

E mentre Luisa, che ieri correva freneticamente affinché tutto riuscisse nei minimi dettagli, quest’oggi ha scritto: “voglio ringraziare ogni singola persona che ieri era al nostro fianco, partecipando a questo evento di grande importanza contro la violenza e per il diritto alla vita. Ringrazio le istituzioni presenti, le forze dell’ordine tutte, il Prefetto e la Procura di Siracusa, il comune di Siracusa in particolare Francesco Italia ed il Sindaco Garozzo,
Ringrazio i presenti di vero cuore, tutte le Associazioni che hanno sposato la causa di Eligia e della piccola Giulia.
È stato un evento davvero sentito e ricco di emozioni. STOP FEMMINICIDIO noi siamo PER IL DIRITTO ALLA VITA” – papà Agatino ed un emozionato zio Fabrizio ieri hanno dedicato un momento di preghiera sul palco recitando, con voce strozzata, il Padre Nostro davanti a tantissime persone presenti.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: