ULTIM'ORA

Siracusa. “Edison for Nature”, il progetto di Edison presentato per l’Innovation Day


News Sicilia: diffondere la cultura della sostenibilità e del risparmio energetico attraverso un progetto di cinema collettivo. E’ quello che si propone Edsion, attraverso il progetto “Edison for the Nature”: raccontare attraverso un audiovisivo energia, uomo e natura. Il progetto pro green parte da Milano ma parte dalla Sicilia, e domani sarà presentato a Siracusa in occasione dell’Innovation day.

Il regolamento del contest prevede la selezione di dieci elaborati (video, audio, testi, immagini). Gli autori realizzeranno poi dei cortometraggi che saranno montati in un mediometraggio da diffondere nelle scuole e presentare ai concorsi cinematografici. L’avventura, è il caso di dirlo, comincia da una delle regioni più creative. Testimonial e curatori del progetto, il regista Gabriele Mainetti, reduce dallo straordinario successo della sua opera d’esordio “Lo chiamavano Jeeg Robot”, e il documentarista Andrea Segre.

La partecipazione è aperta a chiunque abbia un’idea e una storia da raccontare su tre temi: comportamenti sostenibili (i gesti nella vita di ogni giorno che possono influire positivamente sull’ambiente, come l’alimentazione, mobilità, utilizzo delle risorse, consumi e scelte consapevoli); l’energia del futuro (le innovazioni e le tecnologie per ottimizzare i consumi energetici e produrre in modo sostenibile che sia qualcosa di reale o futuristico, l’idea è quella di sensibilizzare chi guarda sulla necessità di gestire i consumi, meno energia oggi per avere più energia domani); i mestieri dell’energia (le persone, le competenze, le professioni dell’energia).

E’ necessario caricare il proprio lavoro (video interviste o cortometraggi della durata massima di 90 secondi; sceneggiature e testi di massimo 5000 battute; fotografie, disegni, fumetti, fino ad un massimo di 10 foto o tavole; audio messaggi della durata massima di 60 secondi) sulla piattaforma www.edisonfornature.it entro fine luglio. Fino a metà settembre, le idee proposte verranno valutate e selezionate da Gabriele Mainetti e Andrea Segre per l’individuazione di dieci progetti finalisti che passeranno alla seconda fase. Tra tutti i lavori candidati sulla piattaforma, il più votato dalla rete riceverà in premio una strumentazione professionale per videomaker.

Poi i dieci migliori lavori e i loro autori avranno l’opportunità di sviluppare il proprio progetto insieme a Gabriele Mainetti e Andrea Segre, affiancati da una troupe professionista, con l’obiettivo di realizzare un cortometraggio della durata compresa tra i 3 e i 5 minuti. I registi Mainetti e Segre, partendo dai 10 cortometraggi realizzati, daranno vita ad un mediometraggio collettivo. Tra i dieci autori selezionati, ne sarà individuato uno che potrà partecipare alle riprese sul set del nuovo film di Gabriele Mainetti.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: