ULTIM'ORA

Siracusa è una giungla urbana: via Rodi è un “percorso ad ostacoli” tra il parcheggio selvaggio e le bancarelle


News: sul marciapiede di via Rodi, restano ancora sessanta centimetri di “libertà”, una sottile linea grigia che segna il confine per il passaggio di pedoni, dei turisti e di tutte le persone che scendono dal bus navetta, perchè il capolinea è proprio lì in quella “giungla urbana”. Le bancarelle e i cartelli pubblicitari dei bar al posto delle liane, bancarelle e parcheggio selvaggio la fanno da padroni in una delle vie che ogni giorno sono attraversate da chi visita Siracusa, a pochi passi da Ortigia.

Un biglietto da visita “impresentabile” per l’estate ormai cominciata, che cancella in un attimo la bellezza della città greca tanto elogiata quanto apprezzata dal mondo ma non purtroppo dai suoi cittadini. “Sono mesi che il marciapiede non c’è – si legge in uno dei commenti sui social-, il parcheggio è selvaggio e nessuno sembra vederlo. La cosa peggiore è che il comando dei vigili urbani dista poche centinaia di metri da via Rodi”. E c’è chi prende con umorismo la situazione, commentando:“I turisti ed i cittadini, da tempo, fanno anche fatica a transitare sui marciapiedi, devono prendere il brevetto di slalomisti”. 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: