ULTIM'ORA

Siracusa. Doppio intervento in mare per la Capitaneria di Porto


immagine di repertorio

News Siracusa: la giornata di ieri ha visto impegnato su più fronti il personale della Capitaneria di Porto di Siracusa per due interventi in mare a tutela della vita umana, dell’ambiente marino e della sicurezza della navigazione.

Alle ore 20.05 circa il personale di servizio in Sala Operativa notava, al sistema di controllo denominato “Pelagus”, che un’unità mercantile partita dal porto di Augusta battente bandiera maltese, la quale si trovava ad una distanza di circa 2 miglia dall’area marina protetta del Plemmirio, risultava essere in stato di “not under command”(non governo); venivano attivate tutte le operazioni da parte del personale della Capitaneria di Porto di Siracusa volte ad evitare gravi e pericolose conseguenze sia alle persone, che all’ambiente marino.

Si contattava via radio il comando della nave per verificare l’entità del problema; inoltre si inviava in zona la motovedetta CP 323, e si predisponeva l’uscita dal Porto rifugio di Santa Panagia di un rimorchiatore per garantire l’assistenza al mezzo mercantile.

Preso atto dal comando di bordo che tale avaria non poteva essere ripristinata, e considerate, la vicinanza alla costa unitamente alle condimeteo marine presenti al momento in zona che spingevano la nave verso il versante sud dell’area marina protetta, veniva data disposizione al rimorchiatore di precedere al recupero del mercantile per poterlo condurre in sicurezza nel porto di Augusta. Tali operazioni si concludevano positivamente alle ore 22.30.

Contestualmente all’evento del mercantile, giungeva al numero emergenza 1530 della sala Operativa di Compamare Siracusa una richiesta di soccorso da parte di una donna su di un gommone con un’altra persona a bordo, che riferiva di trovarsi in prossimità dell’ingresso del porto di Siracusa con il motore in avaria in balia del vento e delle onde, che spingevano il mezzo pericolosamente vicino agli scogli.

Visto che già l’unità adibita al soccorso era già impiegata per l’evento del mercantile in avaria, si disponeva l’impiego di un’altra unità in forza al comando della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Siracusa, la CP 764, che in pochissimi minuti raggiungeva il mezzo in difficoltà riuscendo a trarre in salvo i due occupanti senza nessuna conseguenza per loro.

La Capitaneria di Porto Guardia Costiera rammenta che è sempre attivo il numero di emergenza per i soccorsi in mare 24 ore su 24 “1530”, e raccomanda sempre di seguire la massima prudenza in mare.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: