ULTIM'ORA

Siracusa: dopo la vittoria dei 5 stelle in Sicilia, rottura interna nel Pd. Garozzo e i renziani contro Crocetta

garozzo - crocettaNews Siracusa: si è spezzato il filo che teneva uniti il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta e il Sindaco Siracusa,  Giancarlo Garozzo, il dirigente regionale del Partito Democratico ed esponente di spicco dell'area renziana.  Uno scontro che si fonda sulle recenti sconfitte del Pd in Sicilia dalle recentissime elezioni amminsitrative e vede trionfare il Movimento 5 stelle.

Dopo un lungo pomeriggio di silenzio e riflessioni, nella tarda serata di eri, arriva la prima dichiarazione dei renziani di Sicilia che infierisce sulla pesante sconfitta subita dal Presidente Crocetta. Quest'ultimo rilascia delle forti dichiarazioni, "scaricando" la batosta elettorale a Gela e Augusta alla divisione interna al partito.

"Le dichiarazioni del Presidente Crocetta sono un penoso tentativo di scaricare sugli altri le colpe del ballottaggio di domenica scorsa. Cosi il sindaco Garozzo risponde alle accuse del Governatore Crocetta. Buon senso avrebbe consigliato silenzio. La sua è una gestione aamministrativa capace solo di distruggere - tuona Garozzo - come nel caso nella formazione professionale e dell'abolizione delle provincie" .

Conclude - Giancarlo Garozzo-  con una domanda: "è giunto il momento di chiederci se sia ancora il caso di sostenere questo governo ?”.

Parole pesantissime, che spingono Crocetta a controbbatere nei social. Nel profilo Facebook, infatti, compare una replica al Sindaco di Siracusa:"le dichiarazioni di Garozzo sono a comando dettate dal solito ignoto e pertanto non meritevoli di alcuna risposta".

Ai commenti di Crocetta, però, risponde anche l'assessore al Bilancio della Giunta aretusea, Gianluca Scrofani, che replica al governatore della Sicilia: "risponda però ai forestali,  ai precari,  agli operatori della formazione,  agli enti locali che la Sua amministrazione ha ridotto in fin di vita.

Non c'è altro da aggiungere il filo sembra essersi rotto definitivamente e come affermava Alessandro Manzoni: ai posteri l'ardua sentenza. 


© Riproduzione riservata


Articoli correlati: