ULTIM'ORA

Siracusa, direttivo Uilp. Adamo “Il Governo ci taglia le gambe”


Sergio Adamo Siracusa Times

Intervento del segretario generale provinciale della Uilp, Sergio Adamo

News Siracusa: Bilanci, manifestazione unitaria contro la “Legge Fornero”, ma anche la situazione generale dei pensionati a livello nazionale e in maniera circoscritta alla provincia di Siracusa. Questi i temi affrontati dal segretario generale provinciale della Uilp, Sergio Adamo durante il direttivo dei Pensionati svoltosi presso la sala conferenze della Uil di via Arsenale. Presenti, anche, il segretario regionale della Uilp Nino Toscano, i segretari di categoria Paola Gozzo e Carmelo Bazzano e il segretario generale territoriale Stefano Munafò.

“C’è un sistema pensionistico in Italia che non è sbagliato del tutto – ha detto Sergio Adamose si pensa che in Germania si va in pensione a 63 anni ma con 45 anni di contributi, mentre in Italia la richiesta avviene a 67 anni ma con 42 anni e 10 mesi di situazione contributiva. Con ciò significa che i motivi della crisi sono da ricercare altrove, ovvero ai debiti accumulati negli anni passati e alle leggi sbagliate, come la “Legge Fornero” contro cui protesteremo durante la manifestazione nazionale di sabato mattina”.

Sabato mattina partirà un corteo unitario delle tre organizzazioni sindacali da piazzale Marconi alle 9 per poi concludersi in piazza Archimede con tanto di incontro con il prefetto Armando Gradone. Ancora un volta, sul tavolo della massima autorità territoriale siracusana saranno messe idee, richieste ma soprattutto la volontà di voler cambiare un sistema che oggi in Italia vede sempre meno pensionati e sempre più disoccupati.

“Un sistema pensionistico nasce dai contributi che pagano i lavoratori – prosegue Adamoma se lavoratori ce ne saranno sempre meno, il sistema pensionistico andrà sempre peggio. La “Legge Fornero” ha di fatto bloccato questo giro e una rotazione che non avviene più. Noi organizzazioni sindacali abbiamo quindi il dovere di sensibilizzare e sottoporre alle istituzioni queste problematiche, ma sarà determinante come sempre la volontà della politica. Noi ci saremo sempre per la categoria dei pensionati e per i lavoratori in generale, perché la nostra organizzazione è oramai radicata anche se ogni giorno dobbiamo metterci in gioco facendo assistenza e rispondendo alle esigenze dei cittadini. Da questo punto di vista abbiamo delle strutture consolidate come il Patronato, il Caf e l’Adoc. A proposito di quest’ultima, un plauso voglio farlo al “progetto Archimede” partito a settembre con l’associazione dei consumatori e che in questi mesi, grazie alla volontà delle nostre collaboratrici, è diventato un importante punto di riferimento per tutti”.

Concetti poi sottoscritti dal segretario generale territoriale Stefano Munafò e dal segretario generale regionale della Uil Pensionati Nino Toscano, il quale ha chiamato sempre di più a raccolta le organizzazioni e le varie strutture, affinché facciano sempre più squadra e sianopunto di riferimento per tutto il territorio.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: