ULTIM'ORA

Siracusa: dal 15 giugno saranno presenti nelle zone balneari guardie mediche turistiche


sanità Siracusa Times

Immagine di repertorio

News Siracusa: da lunedì 15 giugno 2015 saranno attive le Guardie mediche turistiche nelle località balneari della provincia di Siracusa. Ne dà notizia il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta che conferma il mantenimento anche per quest’anno, su disposizione dell’Assessorato regionale della Salute, dei presìdi dello scorsa estate ubicati a Fontane Bianche, Arenella, Brucoli, Marzamemi, Portopalo e Noto Marina.

Le guardie mediche turistiche rimarranno aperte sino al 15 settembre, sono dotate di numeri telefonici fissi e di cellulari per consentire con facilità il reperimento del medico di turno.

Anche gli orari di apertura sono rimasti invariati rispetto allo scorso anno. La Guardia medica turistica di Fontane Bianche osserverà apertura dalle ore 8 alle 20.  Dalle ore 20 alle 8 del mattino, invece, sarà in servizio la guardia medica turistica di Arenella.

Le Guardie mediche turistiche del Distretto di Noto si trovano a Marzamemi e a Noto Marina con servizio h24 e a Portopalo con apertura dalle ore 8 alle 20.

Nel Distretto di Augusta, infine, la Guardia medica turistica di Brucoli sarà attiva h24.

Il servizio di Guardia medica turistica è rivolto ai cittadini non residenti nello stesso comune ove ha sede il presidio ed è destinato ai turisti che si trovano lungo tutta la zona costiera. Così come prevede la normativa in vigore, è previsto il pagamento, da parte dei cittadini residenti fuori provincia, delle prestazioni rese dalle Guardie mediche turistiche, secondo le seguenti tariffe: visita ambulatoriale 15 euro, visita domiciliare 25 euro, prestazioni ripetibili 5 euro. Per agevolare laccesso alle strutture da parte dei cittadini non residenti nel territorio della provincia e tutelare il diritto alla salute, il medico di guardia effettuerà la prestazione al paziente e quindi gli consegnerà un bollettino di conto corrente postale da pagare entro 10 giorni dalla data della visita, ovvero un bollettino dell’Asp da pagare presso lo sportello dei vari Cup distrettuali sempre entro dieci giorni.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: