ULTIM'ORA

Siracusa. Croce delle Sante Missioni ai Cappuccini, Italia Nostra richiede al Comune la messa in sicurezza


News Siracusa: Alessandro Maiolino e Annalisa Romano, giovani soci della sezione siracusana di Italia Nostra, associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione, hanno protocollato, quest’oggi, una richiesta indirizzata al settore Gestione del patrimonio immobiliare del Comune di Siracusa, riguardante la messa in sicurezza della Croce delle Sante Missioni collocata nei pressi del complesso conventuale dei Cappuccini. I due giovani, chiedono altresì, che il monumento venga ripulito dalle erbacce.

“Già da tempo – dichiarano i due giovani soci Maiolino e Romano – Italia Nostra controlla il monumento che rappresenta uno dei simboli più significativi del quartiere e circa cinque mesi fa la presidente Acerra aveva segnalato la istabililità della croce. Il monumento è composto da un alto basamento in conci di arenaria con una lapide in latino di monsignopr Ignazio Immordini,che ne ricorda il quarto centenario della venuta dei padri Cappuccini e la dedicazione della chiesa alla Madonna dei Pericoli. Italia Nostra, nel 2004, suggerì all’amministrazione comunale di realizzare una croce in sostituzione di quella autentica, colpita da un fulmine. Fu realizzata una copia della croce originaria,in ferro battuto, su disegno della professoressa Giuseppina Cannizzo che venne ricollocata sul basamento. In quella occasione venne posta una seconda lapide a ricordo dell’avvenimento. Auspichiamo – concludono Maiolino e Romano – che al più presto la croce venga consolidata e che venga estirpata la vegetazione infestante”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: