ULTIM'ORA

Siracusa, “Convivenze di Fatto e Unioni Civili”: nel sito del Comune una sezione per informarsi


unione civileNews Siracusa: sul sito del comune di Siracusa, una speciale sezione dedicata a “Convivenze di Fatto e Unioni Civili”. Cliccando nella sezione dedicata sulla home page del sito ufficiale del Comune di Siracusa, è possibile leggere tutte le informazioni utili relative alla normativa di riferimento, nonché alle indicazioni per quanti volessero unirsi civilmente. Lo rende noto l’associazione d’iniziativa Gay Lesbica, Bisex e Trans “Stonewall”. “Con la legge 20 maggio 2016 n. 73 “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze” è stata introdotta nell’ordinamento dello Stato Civile una nuova formazione sociale riguardante l’unione civile tra persone dello stesso sesso. Possono chiedere l’unione civile persone dello stesso sesso maggiorenni, sia italiane che straniere, capaci di agire, anche non residenti nel comune, libere di stato. I cittadini stranieri dovranno essere in possesso di Nulla Osta alla costituzione dell’Unione Civile rilasciato dalla loro rappresentanza diplomatica in Italia. Chi intende costituire l’unione civile deve inviare una mail completa dei dati anagrafici dei richiedenti e di un recapito telefonico per concordare un appuntamento con il Servizio Stato Civile.

Nel giorno concordato  le parti devono congiuntamente comparire innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile per richiedere la costituzione dell’unione civile. Nel caso in cui una delle parti sia di nazionalità straniera e non comprenda perfettamente la lingua italiana, sarà necessaria la presenza di un interprete che conosca perfettamente entrambi gli idiomi nella forma parlata e scritta. L’ufficiale dello Stato Civile redigerà un verbale contenente la richiesta di costituzione della unione civile ed inviterà le parti a comparire nuovamente dinanzi a se non prima di 15 giorni, unitamente a due testimoni, per la dichiarazione costitutiva dell’unione civile.

Le parti possono stabilire di assumere un cognome comune scegliendolo tra i loro cognomi; la parte può anteporre o posporre al cognome comune il proprio cognome, se diverso. Il regime patrimoniale dell’unione civile tra persone dello stesso sesso, in mancanza di diversa convenzione patrimoniale è costituito dalla comunione dei beni. Le coppie composte da persone dello stesso sesso, già iscritte nel Registro delle Unioni Civili del comune di Siracusa, se intendono costituire un unione civile ai sensi della Legge n. 76/2016, non essendo possibile provvedere ad una iscrizione d’ufficio, devono manifestare nuovamente la volontà secondo la procedura sopra descritta.

Per avere maggiori informazioni clicca su (UNIONI CIVILI) e  (CONVIVENZE DI FATTO).

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: