ULTIM'ORA

Siracusa, il volontariato che comtatte la povertà, il plauso di Consulta Civica


damiano de simone siracusa times featuredNews Siracusa: “se c’è un merito che va riconosciuto durante questo fine anno 2015, lo si deve fare senza esitazione a quella parte di società civile e di comunità ecclesiastiche che sono riuscite a tendere la mano all’altro in difficoltà, nonostante la crisi tenga nella sua morsa proprio tutti, riempendo le loro dispense o aprendo le porte ai diseredati della società delle loro strutture, offrendo un pasto caldo ed una calorosa compagnia, per rendere meno tristi le festività a chi ha perso tutto, persino la voglia di resistere”. Ad affermarlo il presidente della Consulta civica, Damiano De Simone che rivolge i suoi ringraziamenti a chi che ha alleviato con generosità ed ospitalità il disagio di tante famiglie in occasione delle festività di fine dicembre.

“Durante la tre giorni del Natale ho avuto modo di apprezzare l’operosità di tante associazioni e di alcune Chiese in particolare, appurando che basterebbe davvero poco per alleviare la sofferenza di tante famiglie sull’orlo del baratro, basta volerlo e razionalizzare le risorse, facendole bastare per chi ne ha bisogno davvero. Per il 2016, che mi auguro possa sorgere sotto una migliore stella, capace di garantire i diritti essenziali a tutti, spero che anche la nostra pubblica amministrazione si adoperi per utilizzare le economie, i risparmi di cassa, al fine di alleggerire il grande disagio, che gran parte dei nuclei familiari del territorio vivono, contribuendo, ad esempio, sbloccando i cantieri per interventi di riqualificazione, messa in sicurezza e manutenzione straordinaria, a dare una boccata di ossigeno a settori come quello dell’edilizia, che garantivano reddito a migliaia di persone”.

“Auspico che l’amministrazione cittadina sieda anche ai tavoli romani per vigilare sul futuro dell’industria e della riconversione e bonifica, che intercetti attraverso il proprio Ufficio Europa, quanti più finanziamenti a sostegno dei settori trainanti l’asfittica economia siracusana, che va rianimata al più presto o la città rischia la desolazione”. Il presidente e la sua giunta e l’ufficio stampa e comunicazione concludono, rivolgendo i migliori auguri di un Sereno inizio 2016 a tutti.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: