ULTIM'ORA

Siracusa, consolati de “La Grande Intesa” in visita a Cassibile. Consulta Civica: “meta ricca di storia e cultura”


consolati visita cassibile consulta civica siracusa timesNews Siracusa: i Consolati sottoscrittori dell’accordo di cooperazione internazionale “La Grande Intesa” (Turchia, Domenico Romeo; Malta, Chiara Calì; Azerbaijan, Domenico Coco e Senegal, Francesco Ruggeri), promosso dalla Consulta Civica di Siracusa, in visita alla mostra/museo allestita e promossa dalla Municipalità di Cassibile.

Presieduta da Paolo Romano e le associazioni Kakiparis, Lamba Doria ed il Comitato “Cassibile Città Simbolo della Pace”, la mostra si è conclusa lo scorso venerdì con nuove prospettive in programma, volte al rilancio di Cassibile quale meta storica e culturale di interesse internazionale.

“Ritengo che Cassibile – ha dichiarato il presidente della Consulta Civica, Damiano De Simonepossa diventare una meta importante in quanto ricca di cultura, storia e natura, visto il territorio ricco di bellezze, capace di sviluppare un’economia turistica di alto livello. La presenza dei Consolati è stata determinante e confermativa circa le prospettive di sviluppo che vogliamo predisporre per la Città di Siracusa, inserendo Cassibile tra le “Grandi Bellezze” cui vantarsi e promuovere. A tal proposito chiedo all’Amministrazione di tenere conto dell’encomiabile lavoro di valorizzazione svolto dal Presidente della Municipalità di Cassibile Paolo Romano, quindi recepire ed affrontare tutti quegli interventi di recupero urbano, dei servizi non solo cittadini ma anche di ricezione turistica svariate volte richieste”.

“Cassibile deve tornare al centro degli interessi comunali – conclude dicendo De Simone – riconoscendone la legittima autonomia gestionale e finanziaria prevista dall’art. 40, comma 4 dallo statuto della città di Siracusa, pertanto si programmino investimenti produttivi e valorizzativi, non solo il recupero delle tasse per le quali si è sempre puntuali a chiedere”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: