ULTIM'ORA

Siracusa, la sicurezza stradale nella zona balneare, il presidente Culotti: “una priorità per il neo assessore Abela”


Culotti Siracusa Times News Siracusa: “La bella stagione è alle porte, priorità alla sicurezza stradale”. Così esordisce il presidente della circoscrizione Neapolis, Giuseppe Culotti che invita a prestare particolare attenzione sulla zona balneare di Siracusa, “da sempre un pezzo di città e di cittadinanza diversamente prioritario  per questa amministrazione comunale”.

“Le numerose emergenze che riguardano quella parte di città a breve invasa da villeggianti e turisti oltre che dai sempre dimenticati residenti devono essere affrontate, a mio parere, partendo da quella più impellente, ossia la necessità di garantire la sicurezza nelle strade. E’ infatti doveroso e ormai improcrastinabile un intervento serio nonché finalmente efficace da parte del comune, garantendo sia la messa in sicurezza delle strade di pertinenza tramite operazioni di decespugliamento, ripristino del manto ed eventuale rifacimento di segnaletica orizzontale e verticale, sia l’attivazione o il ripristino degli impianti illuminanti, a cominciare da quello, mai messo in funzione seppur di competenza comunale, della rotatoria di via Lido Sacramento”.

“Inoltre – aggiunge Culotti – deve tornare priorità di questo governo cittadino la sicurezza dei pedoni anche nelle zone periferiche, intervenendo, laddove tecnicamente possibile, con l’installazione di attraversamenti pedonali rialzati, da realizzare seguendo ovviamente tutte le prescrizioni di legge”.

“Mi rivolgo infine direttamente – conclude il presidente Culotti – al neo assessore alla viabilità , titolare anche della rubrica del Decentramento, affinché si faccia portavoce, insieme al collega ai Lavori Pubblici Alfredo Foti, di questi importanti e concreti problemi dei suoi concittadini, segnando una netta soluzione di continuità con l’operato del predecessore e avviando, finalmente, la necessaria stagione di dialogo e confronto costruttivo con i rappresentanti dei quartieri, ancora – finché restano in carica – espressione diretta dei cittadini e primo, fondamentale riferimento istituzionale del territorio”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: