ULTIM'ORA

Siracusa. Comando dei Vigili: “culla di batteri e infiltrazioni”


polizia municipale siracusa times

Comando della Polizia Municipale di Siracusa in via Molo

News Siracusa: contrae la scabbia e guarisce. Così era iniziato e allo stesso modo sembrava essere finito il caso di infezione della pelle che aveva colpito l’agente della Polizia Municipale di Siracusa (LEGGI QUI). Anche se dalla scabbia si guarisce con grande facilità, è anche vero che risulta essere una malattia infettiva molto contagiosa. Quello che si sta diffondendo, almeno per il momento, è il sospetto che il signor Vigile, pienamente guarito, ha contratto l’infezione nel posto di lavoro. Impensabile, ma il sindacato dei vigili urbani non perde tempo a dire come stanno realmente le cose.
<<Una situazione terribile, al Comando provinciale di via Molo, spiega Luana Giansiracusa, dirigente territoriale Diccap Sulpm il sindacato della Municipale. E la colpa sembrerebbe ricadere nella cattiva gestione degli immigrati. Prima di tutto senza gli adeguati accorgimenti, mascherine o guanti di cui gli agenti sono sprovvisti. Ma è nella struttura che si è verificato il contagio, perché – come spiega Giansiracusa – <<le sfortunate persone probabilmente infette vengono posizionate dentro la struttura, anche nei locali dove operano gli agenti>>. Tutta la struttura, quindi, è potenzialmente una culla di batteri dove tutti gli agenti, tutti quelli che lavorano al comando sono a rischio. Con rischio di contagio, seppur minimo, per la cittadinanza aretusea.

La vicenda della scabbia, sembra l’ultimo dei problemi per il comando dei Vigili Urbani. Il problema della pulizia, si scopre essere una cattiva abitudine, dato che non si provvede alla rimozione della spazzatura presente nei locali nei tempi previsti. Accumuli di sporcizia che sono accumuli di bugie secondo il comandante dei Vigili, Salvatore Correnti. Mentre il Sindacato ha in mano le prove inequivocabili, del lerciume.

I problemi si accumulano a poco a poco, come le gocce d’acqua sui pavimenti dei locali, per le infiltrazioni provenienti dal tetto. Una costante preoccupazione per i 130 agenti che lavorano al comando, come il sottotetto con carcasse di piccione e ricolmo di guano, il cui percolato ad ogni precipitazione scende fino al pavimento.
Una situazione insostenibile, risaputa dall’Amministrazione Comunale, a conoscenza dei rischi della struttura e della necessità di attività di recupero. Aleggia lo spettro di quella possibilità di trasferire il comando in altra sede. L’immobile, di proprietà dello Stato, sottoposto ai lavori di restauro, mentre il comando della Polizia Municaple trasloca in via Algeri.

Un’idea, al momento accantonata dall’Amministrazione siracusana. Ma il disagio resta, le condizioni critiche anche, uno stato di degrado della struttura ormai conosciuto da tutti, che come una semplice infezione di scabbia può essere risolto ma che sottovalutato può generare nient’altro che un’epidemia.

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: