ULTIM'ORA

Siracusa. Castagnino risponde a Italia su spiaggetta di Calarossa


spiaggia_calarossa_-_siracusatimes

Spiaggetta di Calarossa – Ortigia

News Siracusa: non si fa attendere la risposta del consigliere comunale della lista “Siracusa Protagonista con Vinciullo”, Salvatore Castagnino che replica alle dichiarazioni dell’assessore al centro storico, Francesco Italia sulla spiaggetta di “Calarossa” (Leggi qui).

Originariamente, Castagnino aveva definito il bando, con il quale l’amministrazione affida la spiaggetta ad un soggetto non pubblico, una mossa di “business privato”. L’affermazione non è piaciuto all’assessore Italia il quale dichiara che scopo  dell’Amministrazione è il miglioramento della fruizione della spiaggia, la sicurezza dei bagnanti, il decoro e la tutela della spiaggetta e creare nuove possibilità lavorative.

Ma il consigliere di opposizione non ci sta è così risponde all’esponente della Giunta Garozzo: “E’ improponibile che l’avvio di nuovi servizi, limitatamente ad una porzione di spiaggia, attraverso un bando pubblico, consenta la creazione di nuove opportunità di lavoro per i nostri concittadini e contestualmente offrirà ai cittadini e turisti una serie di servizi gratuiti. Non ci sarà nessuna nuova opportunità di lavoro ne tanto meno l’opportunità di servizi gratuiti per i cittadini ed i turisti che verranno costretti, da limitazioni imposti dalla gestione, ad usufruire del servizio privato per accedere alla spiaggetta di “Calarossa”. Improprio e inopportuni il riferimento al “business privato”? No! Ci troviamo, infatti, davanti all’ennesimo scempio messo in atto da questa amministrazione. E’ strano che l’assessore Italia ribatta tramite comunicato stampa ancora prima di rispondere all’interrogazione scritta e depositata.

Salvatore Castagnino dichiara di volere consultare tutta la documentazione riguardante la vicenda approfondendo la “questione” privatizzazione coinvolgendo, se necessario, degli avvocati.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: