ULTIM'ORA

Siracusa, Castagnino: “Mancata sicurezza per gli arredi scolastici”


Castagnino Siracusa Times

Dott. Salvatore Castagnino, consigliere comunale di Siracusa Protagonista con Vinciullo

News Siracusa: il consigliere comunale di “Siracusa Protagonista con Vinciullo”Salvatore Castagnino interviene in merito alla mancata sicurezza per gli arredi negli istituti scolastici e presenta un’interrogazione per avviare  i controlli necessari.

Nei giorni scorsi ho depositato un’interrogazione per capire se il Comune, nello specifico l’assessore Troia, abbia proceduto alla verifica della sicurezza dei bambini che frequentano gli istituti scolastici siracusani.

Nello specifico – prosegue il consigliere di minoranza – mi riferisco agli arredi scolastici necessari per l’arredo degli istituti e conformi alla sicurezza dei piccoli fruitori. L’interrogazione depositata nasce dopo aver raccolto moltissime lamentele e segnalazioni, in qualità di rappresentate dell’ente. Lamentele che non hanno avuto riscontro all’interno degli istituti in quanto gli stessi dirigenti, a seguito dei reclami, presentando istanza all’ente non hanno mai ricevuto nessuna risposta”.

Considerato il fatto che l’assessore punta tutto sulla tecnologia – continua il consigliere di opposizione – volevo capire se pensa anche alla sicurezza dei ragazzini che frequentano le scuole. Tutto ciò, ad oggi, è in stallo perché in sede di approvazione del bilancio fu bocciato un mio emendamento che prevedeva lo stanziamento di somme destinate a nuovi arredi scolastici che avrebbero tutelato gli studenti da piccoli incidenti.

Sono in attesa di una risposta – conclude Castagninoche sarà sicuramente quella che sono già stati spesi 40mila euro (gli unici stanziati) di arredi. Mi chiedo, a questo punto, come mai l’assessore abbia approvato un bilancio in cui sono stanziati solo 40mila euro per gli arredi scolastici invece di adempire al suo mandato trovando le giuste somme, richiedendole in giunta e trovando, così, delle soluzione per garantire la sicurezza. Attendo delle risposte concrete alla mia interrogazione scritta nei termini prescritti dalla legge”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: