ULTIM'ORA

Siracusa, Castagnino: “la maggioranza boccia la mia proposta per rendere pubblico il servizio idrico da aprile 2016”


Castagnino Siracusa TimesNews Siracusa: “La mozione discussa ieri in aula, con la quale, in virtù della legge regionale che riconosce ai comuni la possibilità di gestire direttamente il servizio idrico, chiedevo di attivare tutte le procedure per preparare l’ente a prendere in carico la gestione del servizio idrico direttamente e senza l’intervento di privati che per logiche economiche rappresentano un ulteriore passaggio tra il fruitore diretto del servizio ed il bene finale con relativo incremento dei costi, è stata bocciata da una maggioranza che ha definito il mio atto <puro populismo>. Come possono smentire ancora una volta il loro programma elettorale? Loro che dell’acqua pubblica avevano fatto una bandiera in campagna elettorale. Qualcosa era già venuto allo scoperto, qualcosa che ancora una volta fece emergere la mancanza di trasparenza ovvero l’affidamento del servizio senza l’applicazione delle procedure previste (bando europeo). I consiglieri erano tanto imbarazzati nel tentativo di giustificare il loro voto contrario che nell’ordine hanno detto che avrebbero voluto prima discutere della legge regionale, ma la legge regionale non è competenza dell’ente, hanno detto che il bando per affidamento era stato un bando pubblico è così non è, hanno contestato la mancata descrizione delle procedure che garantiscano il passaggio da privato a pubblico ma sono descritte ed individuate obbligatoriamente dalla legge regionale. Hanno cercato nuova,ente di coprire il sole di agosto con la rete ma hanno messo un pannello solare che attirerà il sole e quindi l’attenzione dei cittadini su chi continua a disattendere le promesse elettorali”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: