ULTIM'ORA

Siracusa. Castagnino: “Approvazione del bilancio 2015 con tagli inammissibili alle politiche sociali”


Castagnino Siracusa TimesNews Siracusa: Si è svolta ieri la seduta del Consiglio comunale per l’approvazione del bilancio 2015. Dopo una breve sospensione, il Consiglio è tornato in aula intorno alle ore 15, per continuare la trattazione del punto riguardante proprio l’approvazione del bilancio.

Su 46 emendamenti 40 portavano la mia firma – afferma il consigliere di Siracusa Protagonista con Vinciullo, Salvo Castagninooltre a quella dei colleghi di gruppo. Buona parte di questi emendamenti sono stati approvati. Sono rammaricato, però, del fatto che sia stato bocciato l’emendamento relativo all’assegnazione di una borsa di studio, da ripartire su un capitolo di 5mila euro,  per tutti gli studenti meno abbienti che desiderano seguire gli studi universitari dopo la maturità”.

E’ stato bocciato – prosegue Castagninoun emendamento che prevedeva la costituzione di un capitolo di 80mila euro per i soggetti affetti da autismo. Devo però prendere atto che questa bocciatura è stata un ritiro dello stesso perché non c’èra la copertura finanziaria. Al contrario è stato approvato un mio emendamento che prevede un capitolo di 7mila euro per l’assistenza alle famiglie all’interno delle quali c’è un soggetto portatore di autismo. Abbiamo incrementato, con gli emendamenti, sia l’assistenza domiciliare agli anziani sia l’assistenza ASACOM nelle scuole. C’è da dire che è stato, però, bocciato l’emendamento che prevede interventi di ordinario funzionamento nelle scuole medie e l’acquisto di materiale didattico per le scuole dell’infanzia”.

Ho portato avanti un duro scontro – continua il consigliere di opposizione – sull’emendamento della maggioranza che ha letteralmente massacrato il settore sociale con delle riduzioni notevoli di spese previsionali quali l’assistenza domiciliare anziani, l’assistenza ai soggetti disabili, una riduzione della compartecipazione  a progetti di finanziamento del sociale che comporta anche una riduzione di trasferimento fondi da altri enti. Parliamo di un emendamento della maggioranza che ha visto una riduzione massiccia sui servizi sociali a fronte di un attivismo, da parte dell’opposizione, che ha portato ad incrementare successivamente queste voci”.

E’ proprio grazia all’attivismo mio, di Cetty Vinci, Fabio Alota e Salvo Sorbello – asserisce Salvo Castagninoall’interno dell’aula siamo riusciti a mortificare meno il settore delle Politiche Sociali. Siamo stati accusati di essere demagoghi, populisti solo perché portiamo avanti delle istanze a favore dei cittadini. Siamo stati anche accusati di voler resuscitare i morti ed a questa accusa diretta mi sento in dovere di rispondere che qual’ora fosse stato nelle nostre capacità lo avremmo fatto sicuramente in quanto tutte le azioni che vengono fatte nei confronti di soggetti meno fortunati sono delle azioni che devono essere fatte con coerenza e con forza”.

Questa maggioranza – conclude Castagninoha dimostrato ancora una volta di essere suddita di un sindaco che propone un bilancio preventivo del bilancio 2015 non solo in totale ritardo ma anche pieno di riduzioni per quanto concerne le spese sociali. Ancora una magra figura per una maggioranza che punta il dito su un’opposizione fattiva e sempre pronta a tutelare il cittadino”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: