ULTIM'ORA

Siracusa. Il “Caravaggio” torna alla Borgata mancano però le segnaletiche per i turisti


consiglio quartiere borgata - sircusatimesNews Siracusa: il ritorno del “Caravaggio” in Borgata, ma come informare i turisti dell’imminente trasloco nello storico rione siracusano? In attesa che l’iter verso la ricollocazione del “Seppelimento di Santa Lucia” arrivi a conclusione, il consiglio di quartiere esprime le sue perplessità riguardo la mancanza di una segnaletica o di altri elementi indicativi.

“In vista dell’imminente ritorno del tanto conteso dipinto del Caravaggio nel suo naturale alveo d’appartenenza, è mia intenzione portare a conoscenza dell’opinione pubblica che in Borgata sussiste da sempre una quasi totale mancanza delle segnaletiche turistiche”. Dichiarano il presidente della circoscrizione Santa Lucia, Francesco Candelari e tutto il gruppo consiliare riunito.

“Quelle poche e vecchie già esistenti  – proseguono – non risultano essere assolutamente sufficienti, la qual cosa provoca un enorme e continuo disagio ai sempre più numerosi turisti che desiderano visitare la Basilica di Santa Lucia e le relative catacombe, le Terme Bizantine o l’antico Arsenale Greco. Inoltre, per l’ennesima volta, ritengo necessario sensibilizzare l’amministrazione centrale sui problemi cronici di cui soffre il quartiere e che né gli sforzi dei suoi consiglieri né quelli del nostro presidente Fabio Rotondo, singolarmente compiuti , possono sperare di risolvere, poiché è noto a tutti che noi siamo solo ed esclusivamente un Organo consultivo e propositivo, ma con una totale mancanza dei più basilari poteri esecutivi e della seppur minima risorsa finanziaria”.

“In data 07 giugno 2016 il Consiglio ha deliberato all’unanimità per un tempestivo potenziamento di tali segnaletiche aggiornate e strategicamente dislocate nelle vie più transitate, senza trascurare altre importanti iniziative che se poste in essere garantirebbero un parziale, ma importante inizio del rilancio di un quartiere dalle enormi potenzialità economiche e occupazionali. Per adesso ci accontentiamo di qualche cartello chiaro e ben posizionato – concludono –  di un’accurata e periodica pulizia delle strade e di un maggior controllo del territorio da parte della Polizia Municipale. In fondo da qualcosa la nostra Amministrazione Comunale deve pur incominciare”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: