ULTIM'ORA

Siracusa, cannabis legalizzata: è scontro in consiglio comunale. Sorbello-Vinci: “liberarsi dalla droga, non renderla legale”


News Siracusa: è scontro in consiglio comunale per la legalizzazione della cannabis. Su richiesta di consiglieri della sinistra, il consiglio comunale di Siracusa è stato chiamato ieri dal presidente Armaro a confrontarsi su un sostegno alla legalizzazione delle cosiddette droghe leggere. “Ci siamo opposti con forza a questa proposta (che non è passata per un soffio), – dichiarano Cetty Vinci e Salvo Sorbello, conisglieri comunale di Opposizione –  perché riteniamo che lo spinello e la cannabis non siano sostanze innocue o che si possa parlare di “riduzione del danno” legalizzandone la vendita. Noi siamo convinti che l’obiettivo da raggiungere sia la libertà dalla droga, lottando contro i mercanti che provocano schiavitù e morte. Le “droghe leggere” non sono innocue ma causano evidenti danni al cervello e riescono a sedurre e a incatenare alla dipendenza. L’obiettivo da perseguire, a nostro avviso, non è legalizzare le droghe ma “liberare” chi vi è incappato e rischia di finire in una spirale molto pericolosa”.

“Ieri il consiglio comunale, che a nostro avviso aveva argomenti ben più importanti per la vita cittadina da affrontare e risolvere, ha rischiato di mandare in particolare ai giovani un messaggio negativo. Siracusa dovrebbe essere ancora una città per l’uomo, – concludono Vinci e Sorbello –  dove la vita di ognuno s’intreccia a quella degli altri, in un legame solidale che porta a considerare la salute dell’altra persona importante per tutta la comunità, per cui nessuno deve essere “favorito”, anche solo dall’indifferenza, per rovinarsela”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: