ULTIM'ORA

Siracusa, calcio. “Una vittoria bellissima”, le dichiarazioni post partita di mister Sottil


Andrea Sottil Conferenza Siracusa Times

News Siracusa: Una vittoria voluta a tutti i costi e arrivata in pieno recupero al termine di una partita giocata sempre all’attacco. Alla fine per vincerla, determinante un tiro dagli undici metri (leggi qui).

In sala stampa Andrea Sottil esalta le doti del suo gruppo. “Una vittoria bellissima – esordisce il tecnico- fino alla fine abbiamo dato tutto contro una squadra che sapevamo che avrebbe tenuto lo stesso atteggiamento per tutta la partita senza attaccanti. Siamo stati bravi ad aver pazienza, creando tantissime palle gol, che non abbiamo sfruttato sia per il portiere, sia per nostra imprecisione.

E’ stato bravo D’Alessandro nell’azione del rigore che poteva complicarci ulteriormente i piani. Anche se fosse finita in parità non avrei avuto nulla da rimproverare ai miei ragazzi. La squadra ha voluto la vittoria, e faccio i complimenti a Ricciardo che ha subito tante critiche. I cambi ancora una volta i cambi sono stati determinanti. E’ un grandissimo gruppo, hanno fatto un’ ottima settimana e sappiamo che dobbiamo raggiungere il nostro obiettivo.

I ragazzi hanno dato tutto per la maglia e per la nostra gente. Non è una categoria per il bel gioco, terreno di gioco, atteggiamento degli avversari, ma questa squadra ha svoltato sotto il punto di vista del carattere. Cinque under dall’inizio? Dipendeva dalla costruzione della gara -continua Andrea Sottil- in funzione dei cambi. Avete visto che ho sostituito il nostro capitano che sta giocando malconcio con infiltrazioni e un dito rotto. Giocare come fa lui non è facile, può farlo solo lui. E’ un esempio per tutti”.

Entrato a otto minuti dalla fine Lucas Longoni ha avuto la freddezza di realizzare la rete della vittoria. “ Segnare all’ultimo minuto è stato fantastico- spiega il fantasista- sono contento soprattutto per la squadra che ha fatto una grande partita. E’ stato lo specchio di quella con il Marsala, ma questa volta siamo stati più fortunati. Il rigore contro un giocatore e non il portiere? Al momento del tiro ero tranquillo, aveva fiducia in me stesso. Non credo che aver segnato potrà regalarmi una maglia da titolare nella prossima partita. Devo solo farmi trovare pronto e dare il massimo per la squadra”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: