ULTIM'ORA

Siracusa Calcio, arriva la prima vittoria stagionale. Matera messo ko dalla doppietta di Catania


andrea-sottil-emanuele-catania-calcio-siracusa-timesNews Siracusa: una vittoria targata Emanuele Catania. Ma, per dirla alla mister  Sottil tutta la squadra è stata perfetta”. La prima vittoria della formazione azzurra arriva proprio contro una corazzata destinata a lottare per la promozione in serie B, il Matera.

Il Siracusa, che da subito ha mostrato grande determinazione giocando senza alcun timore reverenziale, ha sfiorato il gol, nel primo tempo con Catania e con Cassini. Nella ripresa, ospiti in avanti con Iannini bravissimo a sfruttare al meglio un traversone e battere con un colpo di testa Santurro. Ma la reazione del Siracusa è immediata e Catania, prima su assist di Palermo e poi in mischia, aggancia e sorpassa il Matera.

Soddisfatto a fine gara l’allenatore Andrea Sottil: “Finalmente ho visto il Siracusa che voglio. Bravissimi tutti – ha detto – non era facile ma abbiamo una partita perfettaOggi è cambiato il piglio perché ad esempio il primo tempo non è stato come quello di Melfi. Abbiamo creato nel corso dei due tempi, siamo stati molto molto bravi, e questo è un punto di partenza”.

In sala stampa, il protagonista del match, l’attaccante Emanuele Catania. “Era una partita troppo importante per noi, avevo detto che volevamo vincere e non ci bastava il pareggio qualcuno mi ha preso per pazzo. Ma il calcio è bello per questo – ha detto Catania –. Con l’atteggiamento giusto e la fame si riescono a fare cose incredibili, oggi è la dimostrazione di tutto ciò. Loro sono una squadra forte, ma era questa la partita che abbiamo preparato. Abbiamo fatto una prova eccezionale. La doppietta? Per me oggi era importante solo il risultato, non meritavamo assolutamente di avere così pochi punti in questo avvio. Sono felice per il gruppo, ci abbiamo sempre creduto, ma da adesso dobbiamo cominciare a pensare solo alle prossime due trasferte. Ora il campionato deve cambiare, è l’atteggiamento che fa la differenza e se da adesso continuiamo così ci possiamo veramente divertire”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: