ULTIM'ORA

Siracusa, C.C. 7 Scogli: domani la squadra in trasferta incontra la Rari Nantes Salerno


7-scogli-siracusa-times

News Siracusa: il C.C. 7 Scogli domani pomeriggio, alle 14:30, a Salerno, incontra la Rari Nantes Salerno di mister Citro. Trasferta molto impegnativa per i ragazzi di coach Baio, reduci dal pareggio interno all’esordio contro la Roma 2007 Arvalia, che affronteranno una delle squadre del girone Sud più attrezzate per il salto di categoria.

I salernitani, si sono rinforzati parecchio rispetto alla passata stagione acquistando giocatori di grande esperienza come il centroboa Saviano, l’attaccante Migliaccio e soprattutto il difensore Andrea Scotti Galletta. Tuttavia la 7 Scogli, che vanta l’età media più giovane del Campionato di serie A 2, è ancora un cantiere aperto, e, malgrado l’impegno arduo di domani, cercherà di resistere e rimanere in partita fino alla fine per continuare la crescita collettiva in un campionato davvero difficile.

Ieri la 7 Scogli ha svolto una amichevole contro il C.C. Ortigia, mentre questo pomeriggio è prevista la rifinitura con particolare attenzione alla superiorità ed all’inferiorità numerica sempre contro l’Ortigia.

Ieri sera al termine dell’amichevole mister Baio ha detto:” Sabato sarà davvero dura perché il Salerno è un’ottima squadra ma sono curioso di vedere i miei giovani ragazzi all’opera al cospetto di una corazzata in un campo storicamente ostico per tutti. Allenarci due volte a settimana contro una squadra di serieA1 per noi è un grande privilegio che ci consentirà di crescere e migliorare rapidamente poiché non c’è tempo ed è necessario colmare il gap in termini di esperienza con le altre squadre nel più breve tempo possibile per avere qualche chance di salvarsi”.

Di seguito le parole del Presidente Capillo alla vigilia della trasferta di domani:” La partita di Salerno servirà al gruppo per continuare il percorso di crescita necessario a questi ragazzi. Affrontiamo una squadra che mira ai play-off e che ha una lunga tradizione, quindi siamo consapevoli del divario tecnico tra le due compagini, ma venderemo cara la pelle. La nostra salvezza si deve costruire a Siracusa fra le mura amiche”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: